Home > 32 anni fa, la mafia fermò I cento passi di Peppino Impastato

32 anni fa, la mafia fermò I cento passi di Peppino Impastato

Oggi a Cinisi la casa di Tano Badalamenti ( confiscata) è stata ufficilamente consegnata al fratello di Peppino Impastato, sarà la nuova sede del Centro di Documentazione ….. i cento passi sono stati cancellati, la mafia si può battere!

[youtube uqw2Gr4ir2g]

Da RaiNews24 : la casa del boss Badalamenti diventa la Casa dei cento passi.

Il 9 maggio del 1978 è una data che molti associano al ritrovamento del cadavere dell’onorevole Aldo Moro, ucciso dalle Brigate Rosse. Ma è anche il giorno in cui fu ucciso a Cinisi, vicino a Palermo, Giuseppe Impastato, meglio noto come Peppino. Lui fondò Radio Aut e attraverso la sua radio denunciò lo strapotere mafioso del boss Tano Badalamenti, padrone di Cinisi, ribellandosi al padre e alla maggioranza dei suoi compaesani.

De Magistris dichiara: IMPASTATO: ESEMPIO DI ‘MEGLIO GIOVENTU”

Peppino Impastato è uno dei volti più belli della storia dell’antimafia italiana. Esempio concreto di quella “meglio gioventù” nazionale che rende onorabile questo Paese. Impastato ha lottato contro la mafia fino all’estremo sacrificio della sua giovane vita. Un fattore, la giovinezza, che rende il suo tributo ancora più significativo, facendone un modello per i tanti ragazzi che credono nel valore della legalità e che si battono per realizzarlo, non lasciandosi scoraggiare da una classe politica spesso debole e, in certi casi, addirittura connivente con il crimine organizzato. L’assegnazione della casa del boss Badalamenti all’associazione Impastato ha un valore simbolico dirompente, che rende maggiormente necessario lottare a difesa della legge sulla confisca dei beni perché non sia stravolta, come accadrebbe se fosse consentita la vendita all’asta dei patrimoni sottratti ai boss.

peppino-impastato.jpg

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *