Home > Anche nel crocieristico tempo di riflessioni.

Anche nel crocieristico tempo di riflessioni.

Anche nel comparto delle crociere, settore che sino ad oggi sembrava essere toccato solo di striscio dalla crisi economica, è tempo di ridimensionare i progetti soprattutto se a dirlo è Gianluigi Aponte, fondatore e proprietario di uno dei maggiori colossi marittimi con molteplici interessi anche nel golfo di Napoli. Quest’ultimo ha recentemente annunciato che la MSC (Mediterranean Shipping Company S.A.), smetterà di crescere e che l’arrivo delle nuove mega-navi sarà compensato da un programma di dismissione delle unità più vecchie. Inoltre, continua Aponte, non saranno rinnovati molti dei contratti di charter in essere. “Quando la crisi colpisce – rivela Aponte al Financial Times – non ci sono molte alternative. La prima cosa da fare è demolire le unità più vecchie, che non saranno sostituite automaticamente”. Ricordiamo che sono tanti i marittimi procidani, in modo particolare ufficiali di coperta e di macchine, che negli ultimi anni hanno trovato occupazione sulle navi da crociera.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *