Home > Blackout: Ad Ischia è corsa al generatore

Blackout: Ad Ischia è corsa al generatore

(ANSA) Si contano i danni ad Ischia il giorno dopo il black out che ha messo l’isola ko per diverse ore con pesanti conseguenze anche nella giornata di oggi. E mentre proseguono senza sosta i lavori per il ripristino del cavo di alta tensione che alimenta la rete, tranciato ieri da una ditta che sta lavorando nella zona flegrea, l’Enel fa sapere che la situazione non tornerà normale prima di sabato. Intanto, nonostante i 60 generatori messi a disposizione da Enel (che insieme con le interruzioni programmate a rotazione stanno aiutando ad affrontare l’emergenza), ristoratori, tour operator e titolari di supermercati sfogano la loro rabbia nei confronti di una situazione che definiscono “un vero disastro”. “Abbiamo avuto moltissimi danni, sia di immagine che economici – ha detto Paolo Iacono, titolare del ristorante ‘Il Pescatore’ di S. Angelo – A causa del blackout abbiamo dovuto disdire tavoli importanti e fermare un’azienda con 20 unità di personale. E’ stato un disastro, senza preavviso. Una delle località più importanti dell’isola, S.Angelo, è stata l’ultima a ricevere l’energia elettrica, un’autentica vergogna”. Ma S. Angelo non è stata l’unica zona di Ischia a essere danneggiata dal black out. A Panza, ad esempio, un supermercato della catena “Deco” è stato chiuso per mancanza di energia elettrica. “E’ stato un ‘macello’ – ha commentato Giovanni Lombardi, uno dei proprietari – La corrente è mancata dalle 11,00 di ieri mattina fino a oggi, comunque siamo riusciti a trovare e azionare un gruppo elettrogeno molto grande”. Nonostante l’impegno dell’Enel, infatti, su tutta l’isola è comunque scattata la corsa al generatore. “Operatori turistici, titolari di bar e ristoranti, già nella giornata di ieri sono corsi ai ripari procurandosi un generatore elettrico”, spiega Giovanni Pesce, Presidente del ‘Consorzio Maronti’ che riunisce tutte le attività turistiche e balneari della baia omonima. “Oggi la situazione si è normalizzata e l’Enel ma ieri – prosegue Pesce – abbiamo deciso di non vendere gelati e prodotti da frigo”. Ad Ischia Porto una banca è rimasta chiusa per l’intera mattinata per ‘problemi di trasmissione dati’ ma, assicura il personale, “la causa del guasto non è stata il blackout”. “In un periodo ed orario di lavoro per noi caldo siamo rimasti circa un’ora senza linee telefoniche, con 18 unità di personale ferme”, ha detto Ottorino Mattera, titolare del tour operator ‘Mediter’. (ANSA)

Mauro Iovino

fonte ischiablog.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *