Home > Bollette dell’immondizia 2010. Lettera aperta al nuovo presidente SEPA e al nuovo sindaco di Procida

Bollette dell’immondizia 2010. Lettera aperta al nuovo presidente SEPA e al nuovo sindaco di Procida

di Gianni Romeo

Sono in distribuzione le nuove bollette SEPA e non mancano le novità, prevalentemente negative.

In primo luogo, non è chiaro perché si sia diviso in 3 rate e non in 4, come sempre, l’importo annuo. Problemi di liquidità o sinistro preavviso di una mazzata autunnale, d’altra parte preannunciata dalla precisa annotazione ‘salvo conguaglio’? In secondo luogo, dato sorprendente, dai primi 30-40 riscontri fatti tra le utenze domestiche, una parte delle bollette è uguale, una parte, sembra più consistente, reca aumenti del 10-15%, una parte esigua lievi diminuzioni. Vorremmo spiegazioni al riguardo.

I dati più sgradevoli vengano però da due altre voci:

a) al posto del 10% di IVA (che finiva nelle casse dello Stato ed è stata abolita a seguito della sentenza 238/2009 della Corte Costituzionale) la SEPA ha introdotto un’addizionale comunale di pari entità, che è da ritenere illegittima, perché il relativo emendamento annunciato in Parlamento nell’autunno scorso non fu presentato e finora la situazione ci risulta immutata. Ci farebbe piacere saperne di più da sindaco e presidente SEPA.

b) Continuiamo poi allegramente ad arricchire una società, quella a cui sono intestate le bollette, solo per l’emissione delle bollette stesse. Il nome è nuovo (AIPA oggi, Tributaria Italia allora), ma la storia è vecchia, anche se SEPA e Giunta hanno sempre fatto orecchie da mercante al riguardo. Gradiremmo sapere quanto ci costa oggi questo scherzetto (fino all’anno scorso era un altro 5% che se ne andava in fumo) e perché il servizio non può essere svolto, senza oneri per gli utenti, dagli uffici comunali che lo avevano sempre effettuato prima del 2003.

 Gianni Romeo, a nome di un gruppo di utenti SEPA

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *