Home > Calcio. Procida indigesta, rabbia Acerrana nel finale

Calcio. Procida indigesta, rabbia Acerrana nel finale

Gli isolani si confermano la bestia nera del Toro, sconfitto 2-0 già nel primo tempo, ma furente con l’arbitro: due reti dubbie non convalidate e due espulsi per gli acerrani.

ISOLA DI PROCIDA-ACERRANA 2-0

ISOLA DI PROCIDA : Scotto di Fasano, Iuliano, Costagliola A., Moggio, Volino, Pedalino, D’Isanto (46’ s.t. Quirino), Carabellese, Viscido (34’ s.t. Lubrano M.), Intartaglia (45’ s.t. Scotto di Uccio), Lubrano F. (In panchina Lubrano W., Lubrano V., Costagliola L., Iervolino) All. Califano
ACERRANA : Marino (1’ s.t. Ruopolo), Ottaviano, Cuomo, Cerullo (16’ s.t. Liccardi), Divino, Manti, Tassari, Pompeo, De Simone, Raffone, Lafragola (1’ s.t. Brucci). (In panchina Scarpellini, Angelino, Possente) All. Castellano
ARBITRO: Pizza di Ercolano Guardalinee: Bovio e Bagnati
RETI: 10’ Pedalino, 45’ Intartaglia
NOTE: Espulsi al 26’ del s.t. Pompeo per fallo da ultimo uomo e al 45’ del s.t. Divino per somma di ammonizioni. Ammoniti Costagliola, Viscido (P), Manti (A).

L’Isola di Procida si conferma bestia nera dell’Acerrana, anche se stavolta in casa granata non mancano i rimpianti. Castellano ha dovuto optare per una difesa d’emergenza, tra infortuni e squalifiche. In avvio i padroni di casa vanno subito in vantaggio: punizione dalla distanza di Intartaglia, Marino non è impeccabile nella respinta, sulla palla si avventa Pedalino che mette dentro. Il portiere granata avrà modo di riscattarsi appieno qualche minuto dopo quando si oppone alal pericolosa conclusione di D’Isanto. La risposta ospite è affidata ad un’incursione area di Manti, che sfiora il pari.

Il finale di tempo è tutto di Intartaglia: il capitano procidano tenta un mancino potente che finisce a lato, ma in chiusura di tempo non fallisce, superando il portiere e depositando il 2-0 al termine di una bella azione personale. Nel secondo tempo entra in campo un’Acerrana rinnovata negli uomini e nello spirito, ma Intartaglia è ancora protagonista colpendo il palo alla sinistra del neoentrato Ruopolo. Quest’ultimo compie un ottimo intervento su Viscido, poi assiste all’arrembaggio dei granata, ridotti in dieci per l’espulsione di Pompeo, punito per un fallo da ultimo uomo.

De Simone sfiora la rete con un gran tiro alto di pochissimo, poi iniziano minuti di fuoco per il portiere Scotto, che deve opporsi con un grande intervento su Brucci. Pochi minuti dopo il primo gol reclamato dall’Acerrana: sul tiro di Manti, Scotto compie il secondo intervento forse aldilà della linea di porta. Nel recupero le emozioni non finiscono: Divino viene espulso per doppia ammonizione; l’Acerrana in 9 non molla e reclama per la seconda volta la rete. De Simone si gira e batte con grande forza, la palla si stampa sulla traversa e poi cade oltre la riga bianca, allontanata dall’ottimo Scotto.

Autore: Andrea Terracciano

http://sport.ilmediano.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *