Home > Calcio. Procida spento, vince il Capua

Calcio. Procida spento, vince il Capua

CAPUA 2 – 1 ISOLA DI PROCIDA

Brutta battuta d’arresto per il Procida di Mister Califano che al “Reale” viene sconfitta per 2 a 1 dai padroni di casa del Capua. E’ stata una gara da dimenticare per i biancorossi davvero assenti sin dal primo minuto. Gli isolani hanno ceduto contro il modesto Capua che con il minimo sforzo ha ottenuto un risultato che di sicuro sarebbe stato diverso con un altro Procida come ammirato nelle ultime due gare a Barano e in casa con la Virtus Monte di Procida.  Approccio mentale completamente sbagliato e troppi errori individuali degli ospiti hanno permesso ai padroni di casa di avere la strada spianata verso la vittoria. Tra le tante note stonate di questa gara c’è da sottolineare una super prestazione del capitano Nicola Intartaglia che come le altre volte ma in questa partita in particolare si è caricato la squadra sulle spalle. Il numero dieci biancorosso si è reso pericoloso in fase offensiva, si è sacrificato molto per la squadra e nella ripresa ha ricoperto anche il ruolo di regista davanti alla difesa quando è stato tradito dall’altro leader morale della squadra, Moggio, che si è fatto espellere stupidamente per una protesta nei confronti dell’arbitro. La squadra non ha supportato l’ottima prestazione del capitano e per il Procida è stato sicuramente un pessimo pomeriggio. Mister Califano sceglie di far riposare Viscido che ha affrettato i tempi di recupero dopo l’operazione all’ernia inguinale ed è stato tenuto in panchina dall’allenatore procidano. In attacco spazio al tridente formato da D’Isanto, Intartaglia e Tony Costagliola. Rientra Iuliano sulla destra mentre a sinistra c’è Nino De Marchi. Il Capua si rende pericoloso soprattutto con le ripartenze di Ferrari e Gravante, vere spine nel fianco della difesa procidana. Dopo appena due minuti di gioco i padroni di casa si presentano pericolosamente davanti alla porta difesa da Di Francia. Cross dalla destra, colpo di testa a rinviare di Pedalino e tiro al volo di Gianoglio ma blocca il portiere del Procida. All’ 8’ grande passaggio filtrante di Lubrano per l’inserimento di Intartaglia che calcia con il destro ma blocca senza problemi il portiere locale Schiavo. All’ 11’ Capua in vantaggio : azione sulla destra di De Rosa che crossa al centro, sul secondo palo Gravante è liberissimo e schiaccia in rete di testa. Grande ingenuità difensiva del Procida che ha permesso prima a De Rosa di andare con facilità al cross dal fondo e poi a Gravante di mettere in rete completamente smarcato. La reazione del Procida lascia molto a desiderare ed il Capua sfiora per ben due volte il raddoppio. Al 18’ azione personale di Ferrari che arrivato in area salta con facilità Pedalino e calcia di destro colpendo in pieno il palo. Al 20’ triangolo al limite tra Aglione e Gravante e tiro di quest’ultimo che viene deviato in corner da un ottimo intervento di Di Francia. Al 22’ ci prova per il Procida Carabellese con un tiro dalla lunga distanza con la palla che termina non lontana dalla porta difesa da Schiavi. Al 34’ è ancora il giovane classe ’91 Ferrari a seminare il panico nella difesa procidana con un’azione personale palla al piede conclusa con un tiro di destro respinto da un grande intervento di Di Francia. Al 46’ ci prova Intartaglia con una punizione da lontano che si perde a lato. Termina con il Capua in vantaggio il primo tempo. Nella ripresa il Procida parte alla grande. Corner dalla sinistra di Moggio e in area strepitoso stacco di testa in corsa di Intartaglia che indirizza la palla nel set sul secondo palo realizzando un goal straordinario che porta gli isolani al pareggio. Ma le premesse di inizio ripresa non vengono rispettate nel resto del secondo tempo. Infatti dopo il gran goal di Intartaglia il Procida scompare ritornando spenta ed impacciata come nel primo tempo ed il Capua ne approfitta. Al 5’ cross dalla destra di Ferrari e sul secondo palo c’è il tiro al volo di Rauso, Pedalino anticipa il proprio portiere regalando palla a Gravante che sbaglia a porta vuota. Al 16’ cross dalla destra di uno scatenato Ferrari, la palla attraversa tutta l’area piccola e termina dall’altra parte dove c’è un altro cross di Reuso su cui c’è un’indecisione della difesa procidana che permette ad Aglione di mettere in rete a porta vuota. Capua di nuovo in vantaggio sull’ennesima disattenzione della difesa biancorossa. Al 22’ locali ancora vicini al goal con un colpo di testa di Gravante che viene bloccato da Di Francia. Al 26’ De Rosa crossa dalla destra, in piena area Ferrari aggancia e calcia di destro con Di Francia che compie un grande intervento mandando la palla in corner. Un minuto dopo il direttore di gara fischia una punizione al Capua a centrocampo, Moggio non d’accordo con la decisione protesta con l’arbitro che lo ammonisce ma il centrocampista isolano reagisce applaudendo ironicamente il direttore di gara che lo espelle. Grande ingenuità di Moggio che lascia il suo Procida in dieci uomini nel momento più delicato. Al 31’ punizione di Ferrari dalla destra e stacco in area di Maresca che sfiora la traversa. Al 43’ l’unica occasione creata dal Procida nella ripresa : Intartaglia calcia su punizione dalla destra e Volino a due metri dalla porta manca la deviazione vincente. Termina con la vittoria del Capua questa partita da dimenticare per il Procida. Isolani che sembravano completamente assenti fatta eccezione per un grande Intartaglia che non è stato supportato adeguatamente dai suoi compagni. La settimana prossima gli isolani saranno ospitati dal Real Volturno per sfatare un tabù che vede il Procida perdente sulla terraferma da ben cinque partite consecutive.

CAPUA : Schiavo, Aglione A., Rauso, Sticco, Maresca, Telese, De Rosa, Gianoglio, Aglione F. (18’ s.t. Napoletano), Gravante (32’ s.t. De Maria), Ferrari. (In panchina Mercurio, Posillipo, Ciotola, Rossano, Riccio) All. Natale Biagio

ISOLA DI PROCIDA : Di Francia 6,5, Iuliano 5,5 (18’ s.t. Viscido 6), De Marchi 5 (29’ s.t. Costagliola And. 6), Moggio 5, Volino 6, Pedalino 5, D’Isanto 4,5 (29’ s.t. Costagliola L. 6,5), Carabellese 5,5, Lubrano F. 6, Intartaglia 8, Costagliola Ant. 5,5 (In panchina Lubrano W., Lubrano M., D’Angelo, Iervolino) All. Califano Michele

ARBITRO : Pascarosa Antonio di Avellino (ass. Della Vecchia Paolo di Avellino e Della Vecchia Pierluigi di Avellino)

RETI : 11’ s.t. Gravante, 2’ s.t. Intartaglia (P), 16’ s.t. Aglione F.

NOTE : angoli 5-2 per il Capua. Ammoniti Rauso, Sticco, Gianoglio (C), Pedalino (P). Espulso al 27’ del s.t. Moggio (P) per proteste e al 40’ del s.t. Gravante (C) dalla panchina. Durata p.t. 46′, durata s.t. 49′. Spettatori 100 circa.

Mario Lubrano Lavadera

http://www.usprocida.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *