Home > Cerca di fuggire e investe una guardia del WWF: arrestato bracconiere romano

Cerca di fuggire e investe una guardia del WWF: arrestato bracconiere romano

Nella mattinata di sabato 27 marzo, le guardie del WWF impegnate in un’attività antibracconaggio nella Piana del Sele, hanno sorpreso D.S.N., in trasferta dalla città di Roma, mentre catturava uccelli acquatici con l’ausilio delle reti fisse collocate sulla superficie di un laghetto artificiale. Alla vista degli agenti il bracconiere, dapprima ha rifiutato di esibire i propri documenti, e subito dopo è salito sulla sua auto cercando la fuga. Nel tentativo di bloccarlo, parandosi davanti al mezzo in fuga, alcune guardie, tra cui il Coordinatore provinciale Alfonso Albero, hanno riportato contusioni ed escoriazioni (comunque guaribili in sette giorni), che hanno necessitato di successive cure medico-ospedaliere. Alla fine il soggetto è stato fermato, anche grazie all’immediato arrivo dei carabinieri della Compagnia di Eboli, agli ordini del Col. Nobile Risi e diretti dal Ten. Manna, e subito condotto presso la vicina Stazione di Santa Cecilia per gli opportuni accertamenti. Il bracconiere era solito recarsi in questo periodo nella zona della litoranea salernitana dove catturava ogni tipo di uccello, anche protetto, per poi rivenderlo a collezionisti della città capitolina e a zoo privati.
Considerate le varie ipotesi di reato (furto venatorio, resistenza, violenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale) il magistrato di turno ne ha disposto l’arresto e l’immediato trasferimento al carcere di Fuorni.
Successivamente è stato disposto anche il sequestro della vettura in quanto corpo del reato, all’interno oltre agli animali catturati son stati trovati anche parti di uniformi delle FF.OO.

COMUNICATO STAMPA

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *