Home > De Magistris: Tracciabilità dei finanziamenti U.E. e delle opere pubbliche.

De Magistris: Tracciabilità dei finanziamenti U.E. e delle opere pubbliche.

PROCIDA (NA) 13 Maggio 2009. Non c’è dubbio che in questo momento siamo di fonte ad un progetto illiberale che, da un lato, tende a ridimensionare e distruggere gli organi di garazia dello Stato, passando per il controllo dell’informazione trasformandola da cane da guardia a cane di compagnia, dall’altro, cerca di accentrare i poteri. Questo quanto affermato da Luigi de Magristris, candidato al Parlamento Europeo nelle fila dell’Italia dei Valori, in un cordiale e seguito incontro avuto sull’isola di Procida, riferendosi al contesto politico nazionale.
Per de Magistris, rimettere in moto l’economia della Nazione in questo momento di dura crisi significa, per esempio, non guardare solo alla realizzazione di un PIANO CASA orientato alla costruzione di nuove fabbricati ma destinare risorse alla messa a norma dei tanti centri abitati che, come ci ha insegnato il terremoto in Abruzzo, necessitano di interventi strutturali e la messa in sicurezza. Bisogna, continua l’ex magistrato, pensare ad una concezione diversa del modo di fare politica ed economia guardando con maggior interesse alle risorse naturali, alle fonti alternative di energia, al riparmio energetico e all’innovazione tecnologia. Con tutti i soldi dell’Unione Europea che sono giunti, in modo particolare, nelle regioni del sud, sottolinea de Magistris, avremmo dovuto avere uno sviluppo diverso e concreto invece, molte regioni sono al palo e l’Italia è al primo posto per le truffe ai danni dell’Unione Europea e al primo posto per i soldi non spesi con l’aggravante di essere costretti a pagare multe salatissime. Da questo punto di vista, conclude Luigi De Magistris, c’è una grossa opportunità offerta dai fondi europei destinati all’Italia sino al 2013 e ritengo importante, attraverso la realizzazione di un blog di prossima istituzione, che tutti i cittadini siano posti nelle condizioni di avere il maggior numero di informazioni possibili in modo da presentare iniziative di investimento serie così come verificare, in ogni momento, la tracciabilità dei finanziamenti e delle opere pubbliche che giungono sul territorio e si vanno a realizzare.
Riferendosi, inoltre, alle vicende relative all’emergenza abitativa a seguito delle oltre 1.000 ordinanze di abbattimento in via di definizione nelle isole di Ischia e Procida, de Magistris ha specificato che non può esserci scappatoia per “mostri” e costruzioni bloccate allo stato grezzo così come bisogna valutare le situazioni caso per caso senza prescindere, però, da una soluzione di carattere politico che, prendendosi carico del complesso pregresso, ponga paletti precisi per il presente ed il futuro.
Guglielmo Taliercio

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *