Home > Ganapini boccia l’Inceneritore di Napoli Est

Ganapini boccia l’Inceneritore di Napoli Est

Era stato presentato in pompa magna come la soluzione all’emergenza rifiuti. Era stampo spostato da Agnano a Ponticelli. Ed ecco che, a pochi mesi dalla gara d’Appalto, l’Assessore Regionale Walter Ganapini lo boccia e gli preferisce il depuratore.

L’inceneritore di Napoli Est si inserisce in un contesto cittadino difficilissimo, con la centrale Turbogas di Vigliena ed il cantiere dell’Ospedale del Mare a pochi chilometri di distanza. Eppure, proprio questa periferia degradata era stata scelta come luogo destinato ad ospitare una ecomostro sfornatumori.

Le parole dell’Assessore Ganapini non rassicurano i movimenti sociali sorti per combattere l’edificazione del Termovalorizzatore di Napoli Est. Rinviarlo o spostarlo per incompatibilità con il depuratore non salvaguarda la popolazione dal rischio di tumori. L’unica alternativa valida è il binomio Raccolta Differenziata e Trattamento Meccanico Biologico. Rifiuti zero. Leggi l’articolo completo

da: napoli.blogolandia.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *