Home > Il Coordinamento Cittadinanza Attiva Procida: NO all’inceneritore di Acerra!

Il Coordinamento Cittadinanza Attiva Procida: NO all’inceneritore di Acerra!

Causa dell’inaugurazione dell’inceneritore di Acerra, che si terra il 26 marzo 2009 alla presenza del presidente del consiglio Silvio Berlusconi, i comitati civici nati in questi anni in Campania hanno organizzato due giornate di mobilitazione, il 25 e il 26 marzo 2009, per manifestare la propria delusione e il proprio dissenso.I comitati civici, che da anni rivendicano la raccolta differenziata e il riciclo dei materiali, individuano nella politica di incenerimento la vera causa dell’emergenza rifiuti che da anni affligge la Campania: essendo stati destinati i rifiuti all’incenerimento, al fine di trarne profitto economico tramite i finanziamenti pubblici (cip6), la raccolta differenziata non è mai stata portata avanti con la dovuta serietà e fermezza da parte delle amministrazioni. Questo ha comportato un grave danno per tutte le comunità, con la nascita di svariate discariche (Serre, Chiaiano, Lo Uttaro, Giugliano, Savignano, S. Arcangelo, Parapoti, ecc…) in cui sono andati a finire i rifiuti indifferenziati, tra cui sono stati occultati spesso anche rifiuti tossici. Se la politica della raccolta differenziata, del riciclo e della riduzione fosse stata seguita dalle amministrazioni ciò non sarebbe accaduto.

Nonostante ripetuti convegni, manifestazioni e proposte alternative all’incenerimento espresse in questi anni dai comitati civici, che hanno portato avanti esempi di trattamento dei rifiuti sostenibili sotto il profilo economico e ambientale, come l’impianto di riciclo Vedelago, le amministrazioni locali e nazionali si sono sempre mostrate sorde -se non ostili- alle proposte della società civile.

Per queste ragioni i comitati manifesteranno:

MERCOLEDI’ 25 MARZO 2009, ore 16.30, partirà da ACERRA, PIAZZA DUOMO, un  CORTEO REGIONALE che sfilerà per le strade della città.

GIOVEDI’ 26 MARZO, ORE 10, PORTANDO l SEGNI DEL LUTTO, i comitati si concentreranno ad ACERRA, PIAZZA CASTELLO.

Oggi più che mai è necessario un piano Rifiuti Zero per la Campania senza discariche di tal quale, e la messa al  bando degli impianti di incenerimento, dannosi per la salute umana e per l’ambiente.

 Preghiamo i mezzi stampa di farsi portavoce di questa civile e democratica espressione di fermo dissenso, rimasta irresponsabilmente inascoltata dalla classe politica.

COMUNICATO STAMPA

Coordinamento Cittadinanza Attiva Procida (Associazione MAIA, Federconsumatori Procida, Osservatorio Civico Procida, Associazione Operatori Turisitici, Associazione di promozione sociale “Serendip”, Metup Amici di Beppe Grillo Procida)

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *