Home > Incidenti stradali: prima causa di morte sotto i 40 anni.

Incidenti stradali: prima causa di morte sotto i 40 anni.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che sono gli incidenti stradali la prima causa di morte sotto i 40 anni. L’Unione Europea ha chiesto a tutti i governi di mettere in atto azioni e misure per ridurre gli incidenti stradali del 50% entro il 2010.
L’Olanda, Il Regno Unito e Svezia contano il minor numero di morti per milioni di abitanti (45-50) mentre l’ Italia con 87 morti è in linea con la media europea.
Dal 2000 al 2007 in Italia i morti sono passati da 7061 a 5131 con una diminuzione complessiva del 27,3%. (dati Istat-Aci)
Anche nel 2007 si sono avuti il 3% di incidenti, il 2,1 % di feriti e il 9,5% di morti in meno rispetto al 2006. E anche nel 2008 si è verificato il 9% in meno di incidenti stradali rispetto al 2007, con una diminuzione del 5,8% di quelli mortali (dati Polizia-Carabinieri)
Tra i conducenti morti in seguito ad incidenti stradali i più colpiti sono i giovani. Il più alto numero di morti nel 2007 (432) si è avuto nella fascia di età 25-29 anni e di questi i maschi sono circa il 94%.
Il venerdì ed il sabato notte si verificano il 44,6 % del totale degli incidenti notturni della settimana mentre i morti e i feriti del venerdì e sabato rappresentano rispettivamente il 44,4% ed il 46,5%.
Tirando le somme, l’aumento dei controlli e delle sanzioni ha avuto risultati apprezzabili, ma i dati sono ancora spaventosi.
Fonte: Ministero della Gioventù

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *