Home > La Lega Navale di Procida adotta il “Monumento ai Caduti in Mare”.

La Lega Navale di Procida adotta il “Monumento ai Caduti in Mare”.

In questi giorni, tra la sezione della Lega Navale dell’isola di Procida e il Comune di Procida, sta per essere sottoscritta una convenzione avente ad oggetto l’adozione del monumento ai caduti del mare sito sul molo di levante del porto commerciale a Marina Grande dell’isola di Graziella.
L’iniziativa parte da una proposta formulata da alcuni soci della Lega Navale, associazione che ha la propria base di appoggio in prossimità della struttura, subito recepita dal presidente prof. Costantino D’Antonio, e tesa a dare maggior risalto e decoro ad un monumento importante e dall’alto valore simbolico per Procida e per i procidani ma che, sia a causa degli agenti atmosferici sia per l’attacco sistematico dei soliti vandali che per la non sempre puntuale manutenzione degli uffici comunali, spesso versa in uno stato di abbandono.
Da questo punto di vista da sottolineare alcuni principi riportati nel documento d’intesa tra la Lega Navale e l’Ente Locale, secondo i quali “ PREMESSO che l’Amministrazione comunale di Procida, nell’ottica di una gestione organica delle aree e dei monumenti pubblici, intende coinvolgere le Organizzazioni di volontariato e gli altri soggetti pubblici e privati per la valorizzazione e la manutenzione di detti spazi e monumenti, in considerazione della loro importanza nell’attività sociale e culturale e culturale della comunità isolana; RITENUTO, pertanto, fondamentale l’apporto delle varie Associazioni, senza fini di lucro, presenti sul territorio, che operano sinergicamente con l’Amministrazione comunale nel campo delle attività ricreativo culturali, sportive sociali ed ambientali; VALUTATA positivamente tale esperienza maturata che ha consentito, attraverso le varie iniziative congiuntamente intraprese, di innalzare positivamente lo standard qualitativo di vita nel territorio dell’isola, costituito da punti di punti di interesse paesaggistico meta di turisti specialmente nel periodo estivo; RITENUTO che attraverso il coinvolgimento delle predette Organizzazioni senza scopo di lucro sia possibile sviluppare iniziative di adozione di monumenti attraverso cui affidare a tali soggetti la cura, e nel contempo, la tutela dei beni comunali di valore storico, artistico e culturale; …” si apre la possibilità ad altre iniziative di pari importanza.
In effetti, considerato il numero corposo di Associazioni senza scopo di lucro iscritte nell’apposito Albo previsto dallo Statuto Comunale, sembra che siano oltre 60 che spaziano dall’ambito sportivo a quello musicale, culturale, turistico ed ambientale con centinai di soci iscritti, non dovrebbe essere difficile proporsi per “adottare” spazi pubblici quali giardinetti, monumenti, piazze, aree a verde in modo da concretizzare (fermo restando i doveri delle Istituzioni), da un lato, la partecipazione “attiva” e “civica” dei cittadini alla gestione e manutenzione della cosa pubblica, dall’altro, rivalutare e rendere vive zone e monumenti dell’isola di Procida troppo spesso “adottati” sì ma come luogo di sfogo per bassi istinti o come discariche non autorizzate di materiale di ogni forma e genere.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *