Home > La posizione del Presidente della Regione Campania, On Stefano Caldoro, su urbanistica e metrò del mare.

La posizione del Presidente della Regione Campania, On Stefano Caldoro, su urbanistica e metrò del mare.

In una lunga intervista effettuata dal giornalista Enrico Deuringer al neo presidente della Regione Campania, On. Strefano Caldoro, e riportata integralmente ddal sito www.ischianews.com, in riferimento alle problematiche urbanistiche e del terzo condono edilizio, il Presidente Caldoro risponde:
“E’ necessario istituire un tavolo tecnico che affronti la problematica sotto tutti gli aspetti e verifichi cosa si può fare. Un momento di confronto forte che metta in condizione il legislatore e le Istituzioni di decidere. La Regione farà la sua parte e la farà insieme agli amministratori locali che non solo sull’isola d’Ischia vivono l’annoso problema. E però l’applicazione del Terzo condono anche per le zone ad oggi escluse, il necessario supporto per la migliore e celere definizione delle pratiche dei condoni del 1985 e del 1994, la revisione del Piano Paesistico, la definizione e l’attuazione di tutti i piani territoriali anche locali che sono gli obiettivi da perseguire, non possono e non debbono prescindere dalla responsabilità che abbiamo di salvaguardare e valorizzare il nostro territorio, il nostro patrimonio ambientale, la qualità della vita, ma ancora di più la vita di tanti nostri concittadini. Proprio Ischia, purtroppo negli ultimi anni ha dovuto piangere troppe vittime, anche giovani.”
Circa la volontà dei Comuni e degli operatori turistici che vorrebbero che il Metrò del mare tornasse a toccare Ischia, il presidente Caldoro risponde:
“Nel 1985 ero Presidente della Commissione Trasporti della Regione Campania. Fui molto felice, da Ischitano di adozione, di lavorare con Franco Iacono, allora assessore ai trasporti per avviare la grande intuizione delle “Vie del Mare” e, proprio qui ad Ischia del “Metrò del Mare”. Uno strumento molto utile e suggestivo per garantire una diversa fruizione delle coste e, soprattutto per decongestionare il traffico a terra. Credo ci siano le condizioni per ripristinare, anche qui, il Metrò del Mare e con esso l’altro utile iniziativa della carta del turista che consentiva di utilizzare, indifferentemente, il Metrò del Mare, che raggiungeva anche la Chiaiolella a Procida ed i bus dell’allora SEPSA.”

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *