Home > Lavoratori della sanità privata ancora senza contratto.

Lavoratori della sanità privata ancora senza contratto.

Illustre viceministro Ferruccio FAZIO, Sottosegretario di Stato Pasquale VIESPOLI , Onorevoli Deputati Massimiliano FEDRIGA, Cesare DAMIANO, Teresio DELFINO
Prendo atto, dai resoconti di diverse interrogazioni parlamentari aventi per oggetto la questione del rinnovo del contratto per i lavoratori della sanità privata che, i problemi che attanagliano un settore importante della produttività italiana, non sono a Voi ignoti.
Durante l’interrogazione parlamentare del 24 marzo 2009, presieduta dal presidente Stefano
SAGLIA, il sottosegretario di Stato per il lavoro, la salute e le politiche sociali, Pasquale VIESPOLI viene a conoscenza del problema riguardante il mancato rinnovo del CCNL degli operatori sanitari impiegati nelle strutture private e si rende disponibile a convocare le parti sociali interessate.
Trascorrono quattro mesi e nell’interrogazione parlamentare del 28 luglio 2009, presieduta dal
presidente Silvano MOFFA, il problema viene risollevato, alla presenza stavolta del viceministro
del lavoro, della salute e delle politiche sociali Ferruccio FAZIO.
Sono trascorsi altri tre mesi e, perdonate il tono, forse esasperato, a tratti disperato, di un operatore della sanità privata che ogni giorno da anni svolge il suo lavoro con amore, dedizione, sacrificio e purtroppo anche mortificazione. Si mortificazione, perché da anni il suo contratto non è rinnovato, perché da anni si confronta con i colleghi del comparto pubblico, persone che come lui hanno studiato, persone che come lui si devono aggiornare ogni anno per essere sempre al passo con i tempi, persone che come lui ogni giorno cercano di infondere fiducia, di risolvere i problemi a persone in difficoltà, disabili transitori o permanenti e… non è facile.
Non è facile quando non sei tutelato, quando l’azienda ti “spreme come un limone” e al bisogno ti
mette alla porta; non è facile in un’ Italia che annaspa, in un sud Italia che stenta, in una Campania che boccheggia.
Viceministro FAZIO, Onorevoli Deputati,
Voi che conoscete i fatti perché seguite le vicende, Voi che di fatto potete intervenire e
concretamente risolvere i problemi di centinaia di migliaia di lavoratori aiutateci, restituite dignità
alle nostre professioni, alimentate le nostre speranze di un’Italia migliore.
Con osservanza
Dott. Salvatore Calvano
Coordinatore Struttura Privata
Responsabile Regionale UGL Sanità Campania
Area Riabilitazione e Prevenzione
http://www.webalice.it/sallycalvano/

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *