Home > Liste a 5 Stelle: fatti, non pugnette!

Liste a 5 Stelle: fatti, non pugnette!

[youtube gJAjtek5Lv0]

Nel MoVimento 5 Stelle “ognuno vale uno“, ma anche “ognuno vale tutti“, nel senso che è collegato a ogni persona dell’organizzazione. Non si può battere la Rete e l’intelligenza collettiva applicata a un obiettivo.
Giovanni Favia è primo assoluto per attività nel Consiglio comunale di Bologna. Mentre gli altri facevano “politica“, lui, e tutte le persone del MoVimento che rappresenta, facevano i “fatti”. Trasparenza e spirito di servizio.
Il MoVimento ha eletto 37 consiglieri comunali in città come Treviso, Reggio Emilia, Spoleto, Livorno, Ferrara. A marzo ci sono anche le elezioni comunali in molte città.In 12 comuni è già in formazione una Lista 5 Stelle: Arco, Bollate, Corsico, Eboli, Gonnosfanadiga, Macerata Campania, Mandello Del Lario, Porto Torres, Procida, Quartucciu, Segrate, Voghera.

Leggete e diffondete la “Carta di Firenze“, partecipate al Forum dei Comuni, create la vostra Lista 5 Stelle e tenetevi informati sulla Lista 5 Stelle del vostro comune.
Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Ciao Beppe,
è ormai l’una di notte e da poco ho finito una riunione skypecast sulle prossime elezioni regionali. Sono stanco ma contento, oggi a Bologna siamo stati ripagati di tanto lavoro e della buona volontà profusa da tutti in questi mesi. Il Corriere della Sera edizione locale infatti, riportava tra le sue pagine lo studio dell’Associazione Controllo Cittadino che ha monitorato i lavori del Consiglio comunale di Bologna durante questi sei mesi. Il nostro gruppo consiliare, di cui io sono l’unico rappresentante, nonostante le poche risorse a disposizione (2 uffici ed una segretaria contro gli otto uffici e le altrettante segretarie del PD) è risultato quello più attivo, doppiando addirittura il “secondo classificato” (lega nord).
Nessuno se lo sarebbe mai immaginato all’indomani della nostra elezione, un po’ per la mia età e inesperienza ed un po’ per la mancanza di una struttura organizzata del nostro movimento. Ora ci vengono dietro in tanti e quando, per spiegare il nostro sistema di lavoro, parlo di “intelligenza collettiva attraverso la Rete” o di condivisione dal basso del mandato, i miei colleghi consiglieri mi fissano come se parlassi una lingua straniera. Noi siamo tanti piccoli consiglieri riuniti in un unico portavoce che è l’eletto e questa è la nostra grande forza.
Voglio condividere questo riconoscimento con tutte le persone che hanno dato il loro contributo alla lista, da chi ha firmato per i candidati, all’utente anonimo che posta sul forum, agli attivisti che tutte le settimane dibattono, studiano e partecipano alle nostre iniziative.
Voglio però dedicarlo in particolare a te Beppe, perchè senza il tuo metterti in gioco ed il tuo coraggio, tutto questo non sarebbe stato possibile e molti di noi sarebbero ancora chiusi nelle loro case a lamentarsi davanti al tg della politica corrotta e del governo ladro, convinti del fatto che tanto non è possibile fare nulla per cambiare le cose…. Oggi invece sappiamo che non è così e che noi cittadini se vogliamo sappiamo fare “la politica” anche meglio dei vecchi politicanti di carriera… che è finito il momento di delegare il nostro futuro a qualcun altro ma che è l’ora di mettersi l’elmetto e partire. Un abbraccio.” Giovanni Favia

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *