Home > Movomento 5 stelle Campania. COMUNICATO STAMPA del 30/03/2010

Movomento 5 stelle Campania. COMUNICATO STAMPA del 30/03/2010

Il risultato elettorale nazionale del “Movimento Cinque Stelle” – ha dichiarato Roberto Fico, candidato presidente della regione Campania per il “Movimento Cinque Stelle” – unito ad un altro dato, ossia che oltre un terzo dei cittadini non è andato a votare perché non crede più in questi partiti e in un vecchio modo di fare politica, ci dice che abbiamo cominciato a percorrere la strada giusta per riportare i cittadini a credere nelle istituzioni e a votare in modo consapevole. Sapere che in Campania, dove è purtroppo ancora è molto diffusa l’idea del voto come una carta da giocarsi per ottenere qualcosa in cambio, circa 40 mila cittadini, invece di astenersi dal votare, si sono fidati dei cittadini-candidati del “Movimento 5 stelle”, in molti casi senza mai averli incontrati ma solo per le idee che portano avanti, e questa per noi è già una grandissima vittoria”.

“In Emilia Romagna, in Veneto, in Piemonte, in Lombardia – ha spiegato Fico – è stato raggiunto un risultato strepitoso che ci riempie di soddisfazione e ci incoraggia ad andare avanti con tutte le nostre forze. Questa campagna elettorale segna un momento storico, in cui dei semplici cittadini senza soldi, con pochissima visibilità sui media, forti solo delle loro idee, hanno raggiunto dei risultati elettorali eccezionali e sono sommersi da messaggi di cittadini-elettori che dichiarano di sentirsi liberi ed emozionati nell’andare a votare, altro che “turarsi il naso” e votare il meno peggio”.

“In queste regioni le “Liste dei Comuni a 5 stelle” già avevano partecipato alle ultime elezioni comunali, riuscendo a far eleggere in grandi città come Bologna, Modena, Treviso, dei consiglieri comunali e consiglieri delle municipalità, grazie al radicamento dei candidati sul territorio. In pochi mesi di attività i consiglieri del “Movimento Cinque Stelle” hanno dimostrato ai cittadini che è possibile un nuovo modo di fare politica, basato sulla trasparenza del proprio operato e sul rispetto degli impegni presi con gli elettori, segnalandosi a Bologna come i più “attivi”. Tutto ciò ha dato un’enorme credibilità al “Movimento 5 stelle”, raddoppiando la fiducia dei cittadini, e questo spiega il boom regionale che ci dà un entusiasmo incredibile”.

“In Campania il risultato elettorale del “Movimento Cinque stelle” – ha proseguito Fico – con 40 mila voti alla lista, va analizzato non complessivamente su tutta la regione, ma nei singoli comuni, perché qui invece il percorso è stato inverso, partendo con le elezioni regionali per poi partecipare alle prossime elezioni comunali. Il “Meetup Napoli Amici di Beppe Grillo” , con i suoi 4 mila iscritti, è forte di un’esperienza di 5 anni maturata soprattutto sul territorio di Napoli e provincia, e quindi eravamo consapevoli che il territorio regionale era troppo vasto per le nostre forze, ma abbiamo deciso di intraprendere questa campagna elettorale perché sapevamo che così saremmo riusciti a far partire dei punti di aggregazione e cittadinanza attiva su tutto il territorio campano””.

“Nelle altre province campane, infatti, il percorso di “democrazia dal basso” al di fuori dei partiti è iniziato solo da sei mesi proprio con questa campagna elettorale e molti dei candidati del Movimento nelle altre quattro liste provinciali erano napoletani e quindi non conosciuti sul territorio.

Se invece analizziamo il dato di molti comuni in provincia di Napoli, dove erano presenti da tempo dei gruppi di cittadini che hanno dato vita a progetti sul territorio, i dati sono molto positivi e incoraggianti. Basta guardare i risultati in tutta l’isola di Ischia, dove abbiamo raggiunto il picco del 4,6 per cento, a Portici con un ottimo risultato del 3.4, a Marano, a Pozzuoli, a Torre del greco, Pomigliano D’Arco. Siamo soddisfatti anche del risultato di Napoli, dove abbiamo raccolto 10 mila voti, pari al 2.5 per cento con dei picchi in zone come l’Arenella e Posillipo.

Un dato positivo soprattutto se si considera che le energie del gruppo napoletano, con i relativi candidati, non sono state concentrate solo sul territorio cittadino, ma le abbiamo “disperse” su tutta la regione, per aiutare tutte le province dove c’erano gruppi attivi, ma non numerosi, sul territorio.

E’ stata una scelta consapevole, perché abbiamo voluto dare una possibilità non solo ai cittadini napoletani, ma a tutti i cittadini campani che non si sentivano rappresentati da nessun partito di poter andare a votare, rinunciando al diritto di scegliersi i propri rappresentanti nelle istituzioni, una scelta che rifaremmo sicuramente perché è stato un percorso che ci ha consentito di far partire quella rete di “cittadinanza attiva” in tutta la nostra regione. Il percorso è appena cominciato ma siamo carichi di entusiasmo per andare avanti, perchè la strada intrapresa è sicuramente quella giusta, e ora siamo ancora più motivati perchè sentiamo il peso della responsabilità di non deludere le aspettative di quei 40 mila cittadini campani che ci hanno dato la loro fiducia”.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *