Home > Pineta Ischia: stop a lavori abusivi per la Caserma della Forestale

Pineta Ischia: stop a lavori abusivi per la Caserma della Forestale

Manca il permesso a costruire e la variante al piano regolatore
BLOCCATI I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DELLA CASERMA FORESTALE NELLA PINETA BOSCO DELLA MADDALENA

Nonostante nessuno avesse autorizzato l’inizio dell’opera e nonostante le dichiarazioni del Sindaco di Casamicciola pubblicate dal Quotidiano “Il Golfo” circa la mancanza del permesso a costruire e la mancata variante al piano regolatore, stamattina lunedì 6 maggio 2009 i lavori proseguivano regolarmente. Giunta sul posto la troupe di PCIML-TV e verificato il prosieguo dei lavori, Gennaro Savio ha telefonicamente avvertito il Sindaco D’Ambrosio che ha garantito un immediato sopralluogo. Dopo pochi minuti sono giunti in pineta il Comandante dei Vigili Urbani e i Dirigenti dell’Ufficio Tecnico che hanno imposto la sospensione dei lavori.
dalla Redazione di PCIML-TV*
Stamattina mercoledì 6 maggio 2009, sul Quotidiano Il Golfo, abbiamo appreso sorpresi delle dichiarazioni del Sindaco di Casamicciola Terme Vincenzo D’Ambrosio il quale affermava che per la realizzazione della Caserma della Guardia Forestale non solo il Comune non aveva lasciato nessun permesso a costruire ma che addirittura non era stata fatta nessuna variante al piano regolatore che potesse consentire l’opera. Esterrefatti per le dichiarazioni del Sindaco D’Ambrosio, ci siamo recati nella Pineta Bosco della Maddalena convinti che i lavori fossero fermi: niente affatto. Gli operai della ditta incaricata per la costruzione della Caserma erano al lavoro.
A questo punto abbiamo contattato telefonicamente il Sindaco di Casamicciola per avere conferma di quanto dichiarato alla stampa, conferma che è giunta perentoria. Ma non è tutto. Avvertito il Sindaco del fatto che nonostante tutto i lavori stessero proseguendo, il Sindaco di Casamicciola ci ha garantito un immediato sopralluogo in Pineta da parte dei Vigili Urbani e dell’Uufficio Tecnico.
Detto, fatto. Dopo pochi minuti sono giunti sul posto i Vigili Urbani e i Dirigenti dell’Ufficio Tecnico che hanno intimato l’immediata sospensione dei lavori in attesa di verificare l’iter burocratico che ha portato all’improvviso inizio dei lavori stessi. Quello che ci chiediamo meravigliati è questo: ma come è possibile che quello stesso Stato che in questi giorni è impegnato nell’abbattimento delle prime case della povera gente, inizi i lavori per la realizzazione di un grosso edificio di cemento armato in una pineta pubblica, in una zona a rischio idrogeologico senza aver avuto il permesso a costruire dal Comune e senza che si fosse provveduto ad approvare la variante al piano regolatore per poter costruire ex novo all’interno di quel polmone verde e con un intervento che prevede la distruzione di decine e decine di pini? A tal proposito abbiamo ascoltato il Consigliere comunale di opposizione l’Ingegner Peppino Conte che ha dichiarato: “Quello che sta succedendo a Casamicciola è fuori dal comune. Penso che sia la prima volta che in Italia lo Stato da inizio ad un’opera abusiva”.
Ricordiamo che nei giorni scorsi Domenico Savio era stato durissimo contro la realizzazione della Caserma Forestale dello Stato chiedendo con forza che venisse realizzata altrove.
Naturalmente seguiremo da vicino l’evolversi della situazione con la speranza che almeno in questo caso prevalga il buon senso in tutti e la nuova Caserma Forestale venga realizzata altrove e mai in questa stupenda, straordinaria e lussureggiante pineta.

Video disponibile all’indirizzo: http://www.youreporter.it/video_GRAZIE_A_PCIML-TV_BLOCCATI_LAVORI_IN_PINETA_X_CASERMA_1

Altri video correlati: http://www.youreporter.it/mio/Gennaro.Savio

Servizio giornalistico realizzato da Gennaro Savio.

Per contatti: pcimltv@alice.it

www.pcimltv.blogspot.com

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *