Home > Procida: A “Semmarezio” nel solco della tradizione.

Procida: A “Semmarezio” nel solco della tradizione.

di Francesco Marino

Dal 1521, e forse ancora prima, i procidani si recano a Santa Maria delle Grazie per l’intero mese di luglio dedicato alla Madonna.
E’ un rito antico che si perde nella notte dei secoli. All’alba i procidani accorrono nell’attuale Santuario a recitare il rosario mariano in vernacolo antico che dice: “Madonna de la grazia ca ‘mbraccio puorte grazia a te vengo pe’ grazia. Maria famme grazia.” Il rosario in questione fu reso celebra da Concetta Barra con la compagnia di canto popolare.
Da sempre la Madonna è al centro della devozione popolare. Maria, Myriam per l’Islam, è la madre di Gesù e da tanti è stata declamata, in ultimo da Roberto Benigni nella preghiera alla Vergine nel canto del Paradiso di Dante. A Procida il culto mariano, di cui non è possibile dare una collocazione temporale, si è di certo rafforzato sotto la direzione di mons. D. Amalfitano, il cantore della Madonna che ne fece il centro del suo universo religioso.
Certo ne è passato del tempo da quando, così come scritto dal Parascandola “nella chiesetta vedevasi un dipinto della vergine, dei candelabri, voti appesi e una costa di balena”. Oggi quel pellegrinaggio mattutino di fedeli continua anche se un pò affievolito considerato che trovano difficoltà a raggiungere, ma forse ancor di più a sostare, nella Piazza dei Martiri. Da qui nasce la proposta, affidata al buon accolito che tiene i rapporti tra la chiesa procidana ed il Comune, di consentire l’assesso alla Piazza dalle 06 a.m. alle 09 a.m senza restrizioni di sorta.
Quest’anno cade un lustro da quando l’immagine della Madonna uscì dalla sua chiesa per fare il rituale giro dell’isola ed, inoltre, sarà l’ultimo mese di luglio di Don Michele Autuoro parroco di S.M. delle Grazie destinato, a breve, ad altri più difficoltosi e prestigiosi incarichi.
Insomma, questo del 2009, è un luglio mariano particolare e chiediamo alla Madonna delle Grazie la grazia che il popolo di Procida possa tornare ad essere un popolo libero.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *