Home > Procida: Accolto il ricorso della Coop. San Marco Service a.r.l.

Procida: Accolto il ricorso della Coop. San Marco Service a.r.l.

Come molti ricorderanno, con “Rifiuti Inquinati” titolava un trafiletto del settimanale l’Espresso in edicola (20-26 aprile 2009), a firma F. Ge, (che di seguito riportiamo), a proposito del socio privato, coop. San Marco Service a.r.l., della società S.E.P.A. che effettua il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani sull’isola di Procida, ragione per la quale la notizia, anche sulla nostra isola, venne ripresa da vari organi di informazione locale.
“Camorristi per la Prefettura di Napoli, che ha bloccato i loro contratti con i comuni. Illibati per il ministro di Giustizia, che ha appaltato loro il prelievo degli scarti della falegnameria del carcere di Poggioreale. I fondatori della cooperativa S. Marco – 500 dipendenti – sono in crisi di identità. Il Prefetto contesta loro di avere assorbito nel 2000 la coop Adelfi controllata da Salvatore Lezzi. Il Lezzi, che fu condannato nel 1979 per tentata estorsione, è stato rinviato a giudizio nel 2003, ma poi assolto, per associazione camorristica. Inoltre, “la società ha quote della Sepa, dove è stato sindaco Gaetano Pietro, già in altre imprese gravate da interdittiva antimafia”. Replica la S. Marco: “Gaeta è incensurato. Adelfi ci fu imposta dalle istituzioni per evitare rivolte di piazza”.
A seguito di questi accadimenti, la coop. San Marco Service a.r.l., che ricordiamo solge servizi ambientali in più comuni campani, si è vista bloccare tutti i contratti in essere con i relativi pagamenti, fatto per il quale la società ha presentato immediato ricorso avverso presso la Sezione Prima del Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania.
A tal proposito il TAR, con sentenza di alcuni giorni fa, ha ritenuto accogliere le motivazioni presentate dai legali della coop. San Marco Service a.r.l.ed annullare gli atti impugnati.
Più che soddisfatto il responsabile della cooperativa, dott. Girolamo Scuderi, per il quale “si è trattato della fine di un incubo che ha fatto passare giorni difficile a tante persone e che ha messo a repentaglio decine di posti di lavoro”. “Ringrazio – conlude Scuderi – tutti quelli che hanno creduto in noi e ci hanno dato fiducia, sono gesti che, a volte, ti riconciliano con le ingiuste complicazioni che la vita offre.”

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *