Home > Procida. “Alternativa Liberale”: verso un’alleanza liberale, democratica e popolare

Procida. “Alternativa Liberale”: verso un’alleanza liberale, democratica e popolare

Il Gruppo Consiliare “Alternativa Liberale”, con il presente documento vuole chiarire e mettere in risalto la sua conformazione, la sua attuale azione dentro e fuori al Consiglio Comunale e le sue prospettive politiche nell’imminenza di una campagna elettorale per le prossime amministrative che si preannuncia, forse, speriamo, accesa come non si vedeva da tempo. Originariamente nato con la confluenza in un unico gruppo consiliare di tre consiglieri dell’ormai ex coalizione “Procida in progresso” e di due altri consiglieri dell’altrettanto ex coalizione “Unione per Procida”, Alternativa Liberale, a parte la lieve incrinatura iniziale causata dalla dolorosa ma doverosa e inevitabile espulsione del consigliere V. Capezzuto, attuale Presidente del Consiglio Comunale, è un gruppo omogeneo nei suoi contenuti e nei suoi principi ispiratori che si rifanno ai concetti di vera democrazia e di vera libertà.

Per vera democrazia intendiamo una politica che prevede la partecipazione attiva alle scelte amministrative non solo di tutti i consiglieri eletti (cosa solo all’apparenza ovvia ma non prevista dagli attuali amministratori) ma anche dei cittadini, attraverso loro delegazioni, chiamati a partecipare alla cosa pubblica, per cercare così di evitare quel disinteresse alla vita amministrativa che si manifesta, all’indomani delle elezioni, nella nostra comunità e che gli stessi politici, colpevolmente, hanno sempre alimentato.

Per vera libertà, invece, intendiamo quella che si avrebbe con la fine delle oligarchie che attualmente, e ormai da anni, sono abbarbicate come l’edera cattiva, quella che non muore mai, sulle pareti e nelle stanze del nostro Comune. Alternativa Liberale oggi, e da tempo, sta partecipando attivamente e criticamente alle attività del Consiglio Comunale distinguendosi, all’inizio, soprattutto, nella opposizione alla vendita delle quote azionarie possedute dal Comune di Procida nella Società partecipata “Isola di Procida Navigando” S.p.a. per la gestione del porto turistico di Marina Grande (vendita di cui non si parla più, almeno speriamo, segno probabile di un altro fallimento, anche nelle intenzioni, dell’attuale amministrazione).

Al tempo stesso, in Consiglio Comunale, quasi sempre coordinandosi con il gruppo del Partito Democratico, per l’appunto sulla questione del porto turistico ma anche sui debiti fuori bilancio, sui tributi (acqua e spazzatura), sui vari bilanci preventivi e consuntivi e, non ultimo, sulla criticità amministrativa evidenziata all’attuale Maggioranza dall’ex Segretario Comunale, dott. Guarracino, l’azione di Alternativa Liberale è stata, e sarà sempre, ancora, rivolta alla politica dell’alleanza, dentro e fuori al Consiglio, per una VERA alternativa all’attuale sistema di potere, senza prevaricazioni nei confronti di nessuno (tranne per quelli che più o meno apertamente hanno sempre appoggiato l’attuale maggioranza aiutandola a sopravvivere in nome di un presunto interesse della popolazione).

A nostro avviso nella politica non si inventa niente e, in fondo, la ricetta per una buona e sana amministrazione è più semplice di quello che si vuol far credere: Onestà, Voglia di fare e Professionalità (che laddove fosse ritenuto necessario si può ricercare all’esterno). Più segnatamente, al di fuori del Consiglio Comunale, Alternativa Liberale ha appoggiato le varie iniziative promosse dal coordinamento “Cittadinanza Attiva” ed intende farsi promotore, insieme ad altre associazioni e movimenti, di altre iniziative politiche tese a migliorare la qualità della vita amministrativa e a combattere il degrado della nostra isola.

Per quel che riguarda le prospettive, a parte le considerazioni già fatte, Alternativa Liberale non si deve intendere più solo come Gruppo Consiliare ma come costruttore di un nuovo soggetto politico che esprime già una sua vicinanza ai Partiti e che intende far rivivere una stagione politica che porti ad una ALLEANZA CITTADINA tra liberali, democratici e movimenti popolari interessati ad un reale cambiamento. Per questo intende aprire, in questa prima fase, un confronto chiaro e franco, oltre che,come già detto, con le varie associazioni del territorio, anche e soprattutto, con il P.D., con l’Italia dei Valori e con le varie espressioni politiche e partitiche del cattolicesimo democratico e popolare.
I componenti Alternativa Liberale
Gennaro Cibelli,Fabrizio Borgogna,Giorgio Formisano,Tommaso Strudel

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *