Home > Procida. Dura replica di Vincenzo Capezzuto jr a Michele Romano.

Procida. Dura replica di Vincenzo Capezzuto jr a Michele Romano.

Facendo seguito alla lettera aperta rivolta da Michele Romano a Vincenzo Capezzuto jr, riceviamo la replica molto dura del neo presidente del Consiglio Comunale di Procida che, siamo certi, non mancherà di sollevare ulteriori polemiche.
“Un leader senza più trono manipolato dai tanti compagni “di merenda”
Caro Michelino,
non credo che due amici debbano comunicare a mezzo stampa ma visto che hai scelto questa strada non posso far altro che adeguarmi e rispondere alle bugie (per non dire altro) da te scritte.
Avendo sempre ben presente che la GRATITUDINE non è di questo mondo e che la PERMALOSITA’ è la caratteristica del tuo carattere che più emerge ti invito a non farti strumentalizzare da chi per guadagnarsi un po’ di visibilità ha bisogno di trovar il nemico di turno.
Ricordandoti ulteriormente che sono andato a ricoprire un ruolo istituzionale e non politico e che non appoggerò l’attuale maggioranza attraverso queste righe ti voglio esprimere il mio dissenso e la mia rabbia per avermi, in questi pochi anni di consiliatura, lasciato solo. Non si può e non è corretto farsi “inpoltronare” leader e poi restar impassibili davanti lo sgretolamento di un gruppo; non si può formare una lista civica e far si che poi si trasformi subito in partitica lasciando spiazzati chi come me in questi partiti non si riconosce; non è corretto lamentarsi ogni giorno senza prender mai posizione; non serve la filosofia o il masticar un sigaro davanti a scelte strategiche che, per chi fa politica, devono essere orientate a vincere le elezioni e a ben governare il paese.
E proprio questo è il mio obiettivo: Vincere in un ambito politico ideologico a me vicino (pdl) e lavorare per il paese. Dov’è questo ruolo diseducativo nel mio atteggiamento? Questa mera scalata individuale alla torre d’avorio del potere? Quale potere? Come te critico duramente questa amministrazione e come te riconosco che il degrado dell’isola è sotto gli occhi di tutti. Come te predico e auspico il cambiamento. Lo capisci che non do nessun sostegno a nessuno eccetto che a un progetto che come fu con te sia alternativo all’amministrazione vista finora?
Che male c’è nel credere di percorrere una strada diversa da quella che vedi tu per arrivare al medesimo obiettivo?
Perché dovrei seguir chi è destinato alla sconfitta elettorale ed umana perché dilaniato da infiniti conflitti interni che a livello nazionale come locale non portano a nulla?
E poi davvero credi che la coerenza starebbe in chi dopo nove lunghi anni si è ILLUMINATO (guarda caso con l’avvicinarsi della scadenza elettorale…) e rinnega tutto quanto sempre avallato?
Rifletti caro Michelino ma non rispondermi subito. La risposta la vorrei tra sette-otto mesi.
Se sarai ancora leader e quindi candidato a sindaco di nuovo riconoscerò di aver sbagliato la mia analisi. Se così non fosse guardati ben intorno e indietro e capirai davvero dove sta l’INCOERENZA e l’OPPORTUNISMO.
Con affetto
Vincenzo Capezzuto jr

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *