Home > Procida. Il bilancio di un anno sportivo di Mister Califano.

Procida. Il bilancio di un anno sportivo di Mister Califano.

allenatore-procida-califano.jpgIl campionato si è concluso e dopo tre giorni trascorsi a rilassarmi e godermi il risultato raggiunto dalla mia squadra, è il momento di ringraziare e nel contempo fare un bilancio della stagione . L’obiettivo primario che mi sono dato nel momento in cui ho deciso di fare l’allenatore è quello di riuscire ad ottenere il massimo che ogni singolo ha dentro come calciatore e come uomo e, senza presunzione, credo di essere riuscito a sfruttare il potenziale di ognuno da tutti i punti di vista. Due erano gli obiettivi concordati da me responsabile tecnico con i vertici societari : valorizzazione dei giovani e permanenza nella categoria. L’esperienza mi ha insegnato che nel calcio tutto questo risulta di difficile realizzazione ma non impossibile e la mia squadra nel campionato appena concluso ha dimostrato che tutto ciò è possibile, per questo, tutti noi dobbiamo essere sempre grati ai ragazzi che hanno fatto parte della rosa del Procida 2008 -2009; si è vero che giocare per vincere un campionato è molto più difficile e stimolante rispetto a giocare un campionato di lotta per non retrocedere ma è altrettanto vero che per la prima volta il gruppo di giocatori facenti parte del Procida calcio hanno reso possibile che il loro allenatore raggiungesse gli obiettivi prestabiliti all’inizio del campionato. Voglio ringraziare la squadra tutta, da coloro che sono venuti semplicemente ad allenarsi o hanno giocato poco, passando per chi è andato via a dicembre, e finire a coloro che hanno giocato praticamente sempre: ad ognuno di loro vanno i miei complimenti e personali ringraziamenti per l’importante traguardo ottenuto; come si può facilmente notare dalle parole emerge la mia grande soddisfazione per il risultato, anche se si sta parlando di salvezza. Voglio sottolineare e ripetere, soprattutto , per così dire, a me stesso, si è ottenuto un grande risultato, e tutto ciò, grazie a spirito di sacrificio, abnegazione e attaccamento alla maglia biancorossa da parte di ognuno di loro, a partire dal più piccolo al ns. capitano Nicola Intartaglia. A tutti loro voglio dire di essere orgogliosi dei nostri 35 punti in quanto reali e conquistati semplicemente in campo e non dico altro. Poi voglio ringraziare l’intero staff tecnico che io ho avuto l’onore di dirigere: grazie a Matteo Lubrano per tutto ciò che ha fatto in campo e soprattutto fuori dal campo assolvendo molte volte a compiti non suoi e grazie a Gino Germinario il quale, come Matteo, molte volte si è prestato a svolgere mansioni diverse dal preparatore dei portieri; grazie ai tecnici del settore giovanile e per tutti al responsabile Mister Manzueto e mister Mazziotti che ha collaborato col sottoscritto in modo fattivo ed ha permesso l’esordio in prima squadra di molti dei suoi ragazzi. Un grazie particolare a Mister Cibelli (CIP) il quale oltre ad essere l’artefice insieme al prof. Milana dell’inizio della mia avventura, circa tre anni fa, su quella che poi è diventata la mia isola del cuore, col suo confrontarsi e relazionarsi con me, ha stimolato la mia crescita tecnica ed ha potenziato il mio bagaglio di esperienza cosa che porterò dentro di me per sempre .Oltre allo staff tecnico grazie ancora a tutti coloro che hanno partecipato attivamente alla vita “ pallonara” di tutti noi: dott. Tramontano , direttore Ambrosino , Errico Lo Bianco, Mariano Amalfitano, Renato Salerni,Fausto Paionni , Franco e le sue mani magiche senza dimenticare sig. Giuseppino Mazzella e le sue formazioni….….. Ed ancora …Grazie al Direttore Generale Nicola Crisano che mi ha dato la possibilità di continuare la mia esperienza Procidana sotto un’altra veste credendo nelle mie doti di allenatore e tecnico capace di raggiungere gli obiettivi prestabiliti. In riferimento al ns. direttore mi preme sottolineare e ricordare a tutti , anche se forse è superfluo, che anche quando le sue vicende familiari lo portavano lontano da Procida in realtà non lo era in quanto era costantemente in contatto col sottoscritto sette giorni su sette. …Grazie di cuore al Presidente Luigi Muro che forse per la prima volta nella sua giovane carriera di presidente ha affidato la sua squadra ad un allenatore non procidano ed in questo anzi anche in questo gli va riconosciuta l’abilità dei grandi: gli è bastato poco tempo e precisamente i due anni vissuti da me come calciatore per individuare in me, oltre che il responsabile tecnico, soprattutto, un uomo che ama la vostra anzi , a questo punto consentitemi, la nostra terra di Procida. Un grazie poi ai più piccoli ma forse ai più tifosi di tutti e cioè al ns. addetto stampa Mario Lubrano ed alla ns. mascotte Fabrizio senza dimenticare il ns. primo tifoso , il sindaco Gerardo Lubrano …. ….e insieme a lui tutti i tifosi in primis coloro che ci hanno seguito sempre rendendo piacevole e stimolante un semplice allenamento senza dimenticare quelli procidani e non, che anche se qualche volta hanno seguito una strada critica ma costruttiva, hanno comunque fatto sentire la loro voce tramite il muro del sito e da veri uomini non si sono mai nascosti e hanno firmato sempre le loro parole ….Tabaccaio…Sfizico’… A tutti voi ed a coloro che non ho nominato ma sono tifosi biancorossi grazie per avermi sostenuto e accompagnato in questi tre anni comunque pieni di successi e indimenticabili emozioni e grazie per la stima e gratitudine che continuate a manifestarmi .

Michele Califano (da www.usprocida.it)

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *