Home > Procida. Il decreto Brunetta va nella direzione giusta.

Procida. Il decreto Brunetta va nella direzione giusta.

Come sempre avviene, nelle vicende umane e nella politica, ogni volta che si tende a mettere mano a qualche trasformazione che pone in discussione equilibri e privilegi consolidati, si passa, usando una terminologia marinara, dalla bonaccia alla tempesta. Ciò sta accadendo anche per il decreto legislativo d’attuazione della riforma della Pubblica Amministrazione ispirato dal Ministro Brunetta il quale, tra luci ed ombre, sta cercando di dare forma e sostanza ad uno strumento che offra una risposta alla scarsa funzionalità di una burocrazia troppo spesso nemica anzichè amica del cittadino.
In tal senso, è auspicabile che si traducano in fatti parole come trasparenza, ottimizzazione della produttività, valutazione della qualità del servizio espresso dal pubblico impiego. Tutto ciò sta creando ampia agitazione nelle forze sociali, soprattutto nel sindacato del settore, in primis la CISL, il più influente in questo ambito, tramite il suo leader Buonanni il quale, mentre ha ragione nel dire che il metodo di impostazione appare un ritorno al passato con il primato della politica sulla contrattazione, sbaglia profondamente nel non rilevare che il progetto di Brunetta, quantunque di parte politica distante dalla mia, possiede il merito di voler ricostruire una realtà ampiamente degradata. Da questo punto di vista il sindacato deve fare una profonda autocritica e, per questo senza andare lontano è sufficiente osservare ciò che accade in strutture vicino a noi come gli Enti Locali e i comparti della Sanità, dove troppo spesso ha assunto la funzione di cogestione o, in certi casi, di convivenza tanto da permettere ad un personale palesemente inadeguato alle funzioni preposte, promozioni ed incarichi per nienti operativi e, addirittura, nefasti per il buon andamento delle attività istituzionali, mantenendo ai margini operatori che, per fortuna sono tanti, in silenzio sostengono le fragili spalle della Pubblica Amministrazione.
Pertanto, invece di sviluppare sterili e confuse conflittualità, il sindacato si riappropri della propria credibilità storica e contribuisca a migliorare qualitativamente le funzioni dei dipendenti pubblici.
Prof. Michele Romano

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *