Home > Procida: La Chiesa del terzo millennio

Procida: La Chiesa del terzo millennio

di Francesco Marino

In una recente omelia funebre tenuta nel Santuario di Santa Maria delle Grazie Incoronata, il decano emerito di Procida, mons Michele Ambrosino, ha fortemente difeso la figura del sacerdote, scagliandosi contro i tanti procidani che, con lingua biforcuta, hanno intaccato l’onorabilità di alcuni di essi, “arte” antica descritta molto bene nel libro “La Genìa” della giovane scrittrice procidana Roberta Scotti Galletta.
Concordo con le considerazioni di mons Ambrosino anche se mi chiedo come nascano queste voci. I procidani vedono i loro preti chiusi in un fortino, spesso vestiti con abiti impropri disattendendo quelle che sono le recenti disposizioni di Papa Ratzingher che invita i sacerdoti a non avere vergogna vestendosi non per nascondersi ma per mostrarsi.
La Chiesa di Procida, a mio modesto parere, non è molto cambiata rispetto al recente passato, non si è aperta alla società. Le esortazioni del Cardinale Sepe vengono disattese.
Non si sente, almeno sino ad ora, parlare di argomenti quali, ad esempio, la pillola antiabortiva, della Banca dei poveri, fortemente voluta dallo stesso Sepe, oppure si ignorano disposizioni come i divieti di utilizzare trombe, chitarre o applaudire durante la liturgia. Gli Oratori, mirabili intuizioni di alcuni parroci, sono utilizzati in modo spesso improprio così come poco spazio viene dato ad idee e nuove iniziative. Che fine ha fatto il Sacramento della Confessione? Le Congreghe a che servono? Ed il Pio Monte dei Marinai commissariato da anni, perchè?
Eppure i procidani, in anni di crisi, hanno ristrutturato quattro chiese, segno tangibile di attaccamento alla chiesa dei padri. Insomma la Chiesa di Procida, la cui organizzazione è stata recentemente rivoluzionata dal Cardinale Sepe, deve andare ancora verso una svolta che attragga i giovani allontanandoli dalle cattive strade.
Questo è l’impegno che i cristiani come il sottoscritto attendono dalla Chiesa procidana. A mons Ambrosino, al quale mai e poi mai vorrei dare un dispiacere con queste mie considerazioni, l’augurio di coglierne il senso.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *