Home > Procida: Lavori di consolidamento al ponte di Vivara

Procida: Lavori di consolidamento al ponte di Vivara

Come scrive Domenico Ambrosino dalle pagine de “Il Mattino” buone nuove per “il ponte che unisce Procida a Vivara che sarà riparato e messo in sicurezza. I lavori inizieranno ad agosto. Costeranno circa 4 milioni di euro. Il finanziamento arriva dalla Regione Campania, settore “Ciclo Integrato delle Acque” e le opere saranno eseguite dal Consorzio CIMA di Napoli, sotto la direzione dell’ingegnere Alfredo Postiglione. Il ponte, costruito dalla Cassa del Mezzogiorno, nel 1967, oltre a condurre all’ex isolotto sempreverde, sostiene la condotta pensile in acciaio del vecchio acquedotto sottomarino destinato all’alimentazione idrica dell’isola d’Ischia. La struttura, 140 metri di lunghezza, in evidente stato di degrado, è stato minata dall’azione erosiva del mare. I pilastri su cui si regge hanno, infatti, subito profondi scavernamenti. Anche la condotta idraulica d’attraversamento non risulta più idonea per manifesta vetustà.
Nel frattempo dovrebbero partire anche i lavori di ripavimentazione della strada che dalla collina di Santa Margherita conduce al ponte. E’ previsto anche lo sposta mento del cancello (ora ubicato a S. Margherita) alla radice del ponte. Questi lavori costeranno 120.00 euro e fanno parte di un finanziamento ad hoc della Provincia di Napoli. Ampia soddisfazione hanno espresso nell’occasione gli assessori comunali isolani Elio De Candia e Vincenzo Capezzuto anche in considerazione del fatto che, con il ponte in sicurezza, cadranno tutti gli alibi connessi alla finora mancata riapertura di Vivara. A tal riguardo va detto dell’impegno profuso dell’avvocato Mariano Cascone, presidente della Fondazione Albano Francescano, proprietario dell’isolotto, che insieme al presidente del comitato di gestione della riserva naturale vivarese, sta intavolando una serie di trattative per il fitto dell’isolotto. Si parla di un canone di 120.000 euro annui, a cui dovrebbe concorrere anche l’assessorato all’Ambiente della Regione Campania.” Nel mentre, alcune associazioni ripropongono la preoccupazione per la carenza di impianti di raccolta dell’acqua in caso di eventuali incendi cosa che, in modo particolare nel pieno dell’estate, potrebbero arrecare danni inestimabili al nostro isolotto.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *