Home > Procida. Numerose emergenze risolte a Pasqua dai ragazzi della Protezione Civile.

Procida. Numerose emergenze risolte a Pasqua dai ragazzi della Protezione Civile.

Pasqua movimentata quella vissuta dai volontari della Protezione Civile dell’isola di Procida i quali, durante l’arco della mattinata, e non solo, sono intervenuti più volte ed in più punti, per fronteggiare varie emergenze.
Alle ore 09.10 circa, la prima chiamata che richiedeva l’intervento in località Pizzaco per domare un pericoloso incendio divampato lungo il costone che porta a mare e che ha interessato ulivi, macchia mediterranea, nonchè materiali ingombranti (e speciali) quali elettrodomestici, suppellettili, plastica, batterie e copertoni d’auto.
L’operazione, stante la particolarità del terreno e la difficoltà di raggiungerlo con gli automezzi, si è rivelata alquanto complicata considerato, altresì, che si è dovuti operare in un’area con terreno sciolto misto a materiale di scarto dell’edilizia e rifiuti ingombranti.
Per sedare il rogo, oltre al terreno reperito sul posto, venivano utilizzati più di 4000 litri d’acqua, in larga parte attinti dall’idrante sottosuolo situato in Via A. de Gasperi.
Alla operazione di spegnimento, che ha richiesto oltre due ore di lavoro, è stato presente anche il comandante della locale stazione Carabinieri, maresciallo Cuppone Salvatore. L’ipotesi più probabile all’origine del rogo è quella di natura dolosa.
Neanche il tempo di rientrare in sede, in via Libertà presso il Comune, per provvedere alla pulizia e alla sistemazione delle attrezzature e dell’automezzo antincendio che, all’incirca verso le ore 14.00, i volontari sono stati nuovamente chiamati all’intervento per un codice rosso sanitario. Nella circostanza hanno provveduto alla messa in sicurezza dell’elisuperficie e garantito l’assistenza all’atterraggio e decollo dell’eliambulanza del servizio 118.
Nel pomeriggio, inoltre, ulteriore intervento per prestare assistenza anche in Via G. da Procida dove si era verificato un sinistro stradale.
Questo il diario di bordo di una giornata intensa e niente affatto festiva, che ci offre l’occasione per formulare un meritato plauso a questi ragazzi ed al loro responsabile, Antonio Meglio, che in occasione della Santa Pasqua così come per gli altri giorni dell’anno, pongono a disposizione della collettività, con lo spirito puro del volontario, il loro tempo e la loro professionalità per garantire l’incolumità dei cittadini e del territorio di Procida.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *