Home > Procida. OGGI CONFERENZA DI APERTURA DEL PREMIO ELSA MORANTE RAGAZZI

Procida. OGGI CONFERENZA DI APERTURA DEL PREMIO ELSA MORANTE RAGAZZI

elsa.JPGPREMIO ELSA MORANTE RAGAZZI SOGNI, PASSIONI ED OCCASIONI

Domani sera a Città della Scienza di Napoli “Passi affrettati” di Dacia Maraini

E’ partita la tre giorni del Premio Elsa Morante Ragazzi 2009. Presso Città della Scienza di Napoli si è tenuta la conferenza di presentazione con letture della Morante e dei brani dei libri vincitori da parte dell’attrice Cristina Donadio e la proiezione del film documentario “Salvare Procida” di Giuliano Montaldo.

La conferenza stampa, a cui hanno preso parte Gianluca Guida Direttore dell’IPM di Nisida, il magistrato Aldo De Chiara, il presidente dell’Assostampa Napoli Enzo Colimoro; Lidia Genovese, Commissario della Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia e  Tjuna Notarbartolo, direttore della manifestazione,  ha approfondito le tematiche di questa edizione del Premio: dall’integrazione all’affido, dal giornalismo all’impegno civile.

Gianluca Guida,  Direttore dell’IPM di Nisida, con il quale da tempo l’Associazione Culturale Premio Elsa Morante collabora, ha detto:“Io credo che l’ esperienza che stiamo portando avanti da alcuni anni ormai con il Premio Morante sia una traccia importante del lavoro che si può fare con i ragazzi. La cultura è strumento fondamentale per far crescere queste generazioni e per togliere spazio ai sistemi di criminalità che pervadono la nostra realtà e anche la cultura della nostra realtà.” Guida ha parlato anche  del nuovo Premio Speciale Nisida-Roberto Dinacci all’interno del Morante di quest’anno, che lunedì 25 sarà consegnato  alla Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia,  per aver curato il libro “Maestri e Maestre” (Tullio Pironti Editore), e ha ricordato il giovane a cui è stato intitolato il riconoscimento.

Alla tavola rotonda ha preso parte anche Donatella Della Volpe vice-direttore della Fondazione Affido, che ha parlato di accoglienza e solidarietà familiare: “A Napoli sono oltre 1000 i bambini che potrebbero andare in affido. Oggi noi cerchiamo di far emergere eroi, persone aperte che riescano a dedicare un pezzo di cuore, uno di mente ed un altro di tempo a questi ragazzi sfortunati”.

Anche il magistrato Aldo De Chiara, vincitore della scorsa edizione del Morante a New York, si è   detto grato all’Associazione Morante per il lavoro che svolge: “Coinvolgendo i giovani nella valutazione dei libri si consente di aprire ai futuri cittadini uno scenario che non sempre scuole ed istituzioni sono in grado di offrire”

A far da padrino ad uno dei libri vincitori, “Il mio giornale, manuale per giornalisti in erba” di Fabio Galati con Laura Montanari, (Lapis),  Enzo Colimoro, presidente dell’Assostampa di Napoli, che ha parlato di vizi e virtù di quello che resta un antico mestiere, del dovere e del bisogno di un’informazione di qualità : “Il giornalismo cambia con l’utilizzo delle nuove tecnologie, sono convinto, però, che mai queste soppianteranno del tutto il giornale cartaceo. Sono talmente sicuro delle possibilità di sviluppo dell’attività giornalistica che, anche in previsione di scenari incerti, non sconsiglierei ad un mio figlio di fare il giornalista”

Domani, domenica 24 maggio,  l’Associazione Culturale Premio Elsa Morante sarà in visita col Presidente di Giuria Dacia Maraini all’Istituto di Pena Minorile di Nisida.

Alle 20,30 in scena presso la sala Leonardo di Città della Scienza di Napoli, “Passi affrettati di Dacia Maraini”.

Ingresso gratuito

info –ragazzi@premioelsamorante.it  3383059301-3397916553
                                             

COMUNICATO STAMPA

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *