Home > Procida. Parte la campagna nazionale “Stop al consumo di Territorio”: a Cassinetta di Lugagnano (MI)

Procida. Parte la campagna nazionale “Stop al consumo di Territorio”: a Cassinetta di Lugagnano (MI)

dal sito: http://www.marcoboschini.it

L’Italia è un paese meraviglioso. Ricco di storia, arte, cultura, gusto, paesaggio.

Ma ha una malattia molto grave: il consumo di territorio. Un cancro che avanza ogni giorno, al ritmo di quasi 250 mila ettari all’anno. Dal 1950 ad oggi, un’area grande quanto tutto il nord Italia è stata seppellita sotto il cemento.

Il limite di non ritorno, superato il quale l’ecosistema Italia non è più in grado di autoriprodursi, è sempre più vicino. Ma nessuno se ne cura. Fertili pianure agricole, romantiche coste marine, affascinanti pendenze montane e armoniose curve collinari, sono quotidianamente sottoposte alla minaccia, all’attacco e all’invasione di betoniere, trivelle, ruspe e mostri di asfalto.

Non vi è angolo d’Italia in cui non vi sia almeno un progetto a base di gettate di cemento: piani urbanistici e speculazioni edilizie, residenziali e industriali; insediamenti commerciali e logistici; grandi opere autostradali e ferroviarie; porti e aeroporti, turistici, civili e militari. Non si può andare avanti così!

Domani mattina, a partire dalle ore 10.00, sarò a Cassinetta di Lugagnano (MI), primo comune in Italia ad aver approvato un Piano di Gestione del Territorio a “crescita zero”, insieme al sindaco e amico Domenico Finiguerra, a Luca Mercalli, Mario Agostinelli e tanti altri, per ribadire l’importanza di una politica nuova che mette al centro il rispetto per l’ambiente e la qualità della vita delle persone che formano le comunità locali.

Alla campagna nazionale “Stop al consumo di territorio” ha aderito con convinzione l’Associazione dei Comuni Virtuosi, perché di qui passa il futuro del nostro trasandato Paese!

[google -5036721147894196977]

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *