Home > Procida. Piccoli gesti per nuovi stili di Vita!

Procida. Piccoli gesti per nuovi stili di Vita!

Gli esperti di navigazione sanno che per provocare un cambiamento rilevante nella direzione in cui si muove la nave, è sufficiente una piccola variazione nella rotta che si sta seguendo. In quest’ottica, la mia riflessione vuole, proporre una piccola possibile variazione di rotta nella vita, in modo da favorirne un cambiamento significativo nel tempo. Il 22 aprile è stato il giorno della salvaguardia della Terra. Anche Procida ha voluto mettere un piccolo e significativo tassello di consapevolezza nuova, di responsabilità,  che determini un’inversione di tendenza. Un “piccolo germoglio” di primavera che metta radici sul nostro territorio.

Quale questa novità? Ebbene tutti ricordiamo l’anno 2008, è trascorso di emergenza in emergenza , si è riflettuto tanto sul come iniziare a porre gesti di responsabilità, come poter collaborare fattivamente affinché l’ambiente e la nostra stessa vita venisse rispettata. Le situazioni e le evoluzioni del problema hanno “parlato” in modo più intenso al cuore e alla vita di molti, questo ha fatto si che alcune realtà, comunità parrochiali come, San Antonio e San Leonardo, insieme all’Associazione di Volontariato M.A.I.A. tracciassero un percorso quaresimale teso alla salvaguardia del creato, soffermandosi sulle questioni più scottanti del problema, quali consumi, sprechi, riciclo, riduzione degli imballaggi.

Si è chiesto alle associazioni di categoria, attraverso una raccolta di firme, di dare voce e concretezza a questo. Oggi vogliamo testimoniare che il cambiamento è possibili. E’ maturata una consapevolezza, abbiamo riscontrato disponibilità e sensibilità da parte degli operatori del settore, che hanno accolto e condiviso quanto proponevamo, ma i cavilli e le difficoltà burocratiche erano oggettivamente molte.

Ma nessuno si è arreso, tutti han continuato a fare la propria parte, per non disperdere questa nuova coscienza. Così si sono visti i primi frutti grazie all’interesse posto dal presidente dell’Ascom; il Comune di Procida ha stipulato una convenzione con la ditta Papa Ecologica per la raccolta degli oli di cucina usati. Questa iniziativa è decollata nei mesi estivi con la distribuzione delle tanichette per la stessa raccolta e poi continuata nel tempo in modo capillare anche con la collaborazione del Coordinamento Cittadinanza Attiva.

In queste tanichette i cittadini possono versare tutti quegli olii di cui si è soliti sversarli nel lavandino, o nella terra inconsapevoli del grave inquinamento che questi provocano. Oggi un’altra buona notizia, per rendere ai cittadini meno disagevole il conferimento.

La ditta Papa Ecologica (dopo autorizzazione del sindaco) installerà due serbatoi sul territorio isolano. La collocazione di questi la sapremo a breve e seguirà una capillare informazione. Questo nuovo servizio permetterà alle famiglie che hanno in dotazione la tanichetta, di poterla conferire ogni qualvolta è piena, senza dovere attendere mesi.

Altro significativo tassello è che a giorni avremo la possibilità di acquistare presso la Massa commerciale S.R.L. in via Fontana, detersivo alla spina. Una strategia per usare sempre lo stesso flacone e quindi ridurre il consumo di plastica, che purtroppo sta sommergendo e distruggendo il nostro Pianeta. Questa gestione commerciale offre anche un altro servizio virtuoso, acqua in vetro di varie pezzatura, con vuoto a rendere. Ci si augura che i cittadini sensibili siano tanti e che la ditta si possa organizzare per un servizio domiciliare più ampio di quello che già presta.

Forse è una consapevolezza che in noi ancora non è maturata. Siamo poco informati, ma è ora che l’acqua in plastica venga bandita, evitando la produzione di migliaia di tonnellate di plastica al giorno, materiale che non va al riciclo, ma all’incenerimento. Noi ci auguriamo che si creino tutti quei presupposti per rendere operativi al più presto questi servizi. Questo ci porta ad una considerazione. Quando c’è volontà, si crede in certi percorsi e ci si impegna in modo sinergico, si hanno dei risultato.

Il merito e la riconoscenza sono ben distribuite. Ognuno ha fatto la sua parte, ogni azione è concatenata all’altra, come in un complesso ingranaggio, pian piano ci si è messi in moto. E allora diciamo che questa piccola ma significativa inversione di tendenza, c’induce a dire con forza, che ci stiamo riappropriando della Speranza!
Lina Scotto

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *