Home > Procida: Poteva essere un "botto" micidiale

Procida: Poteva essere un "botto" micidiale

Tragedia sfiorata questa mattina sull’isola di Procida. Sono le 10,30 circa quando i responsabili dell’Associazione Vivara presenti nello stabile di via Marcello Scotti si sono resi conto di un intenso odore di gas proveniente da un immobile al piano terra attiguo. Immediatamente è stato allertato il 115 dei Vigili del Fuoco, sul posto sono quindi accorsi i Carabinieri della stazione di Procida agli ordini del maresciallo Evangelista che con i suoi uomini provvedeva ad aprirsi un varco nel vano d’ingresso dell’immobile (chiuso dall’interno), staccare il circuito elettrico, portare in cortile la persona presente all’interno G. C. di 85 anni, in evidente stato confusionale, e porre il tutto in sicurezza. Alle 12,30 circa giungevano sul posto i mezzi e gli uomini dei Vigili del Fuoco partiti da Pozzuoli i quali unitamente ai Carabinieri e alla Polizia Municipale, con il comandante Trotta, hanno effettuato tutti gli accertamenti del caso. Nel mentre G. C. veniva trasportato in ambulanza presso l’ospedale “Gaetanina Scotto” per eventuali cure. Da sottolineare le condizioni di precarietà e di abbandono in cui si trovava l’immobile con quattro bombole di gas presenti nelle stanze al momento dell’accaduto.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *