Home > Procida: “Quel generatore e troppo rumoroso ed inquinante”

Procida: “Quel generatore e troppo rumoroso ed inquinante”

A seguito dell’oramai noto guasto ai cavi dell’energia elettrica che ha prodotto, e seppur in maniera minore continua a farlo, una serie di difficoltà e disservizi notevoli nell’area flegrea ed in particolare nelle isole di Ischia e Procida, con sensibili ripercussioni sulle aziende operanti nell’ambito dei servizi al turismo, il consigliere comunale e capogruppo del Partito Democratico, dott. Dino Ambrosino, ha inviato, lo scorso 26 agosto, una nota alla Direzione Regionale Campania ENEL, presso il Centro Direzionale di Napoli, e al Sindaco di Procida Gerardo Lubrano, per denunciare l’intollerabile livello di inquinamento acustico, e non solo, sviluppato dal continuo funzionamento del generatore elettrico di supporto allocato dalla società fornitrice in località “Grotte”, a Marina Grande, nei pressi della centrale operativa di Procida.
“In seguito ai guasti della condotta elettrica che dal 10 agosto u.s. hanno riguardato la vicina isola d’Ischia, anche a Procida è stato istallato un generatore di elettricità per sostenere i consumi di corrente. Tale impianto è stato localizzato in zona “Grotte” di Marina Grande, nelle adiacenze della centrale elettrica, praticamente sotto le abitazioni dei cittadini del quartiere.
L’impianto produce un rumore costante ed insopportabile nelle ore serali a danno dei cittadini e delle attività commerciali dell’area. Queste ultime hanno visto ridursi sensibilmente l’afflusso di clienti ed iniziano a chiedersi chi debba riparare il danno. Oltre all’inquinamento acustico va inoltre considerato il problema della costante emissione di fumi inquinanti.
Tali “effetti collaterali”, che si riverberano sui cittadini, sono frutto di guasti tecnici la cui responsabilità deve ascriversi esclusivamente all’Enel, che deve provvedere autonomamente ed immediatamente alla loro risoluzione.
Dopo giorni di paziente attesa, considerato il protrarsi dell’emergenza e l’incertezza sui tempi di soluzione, bisogna senza indugio assumere iniziative adeguate per affrontare i problemi provocati.
Si fa richiesta al Sindaco, per quanto di competenza, di intervenire per verificare se si possa agire contro l’Enel per l’infrazione dell’ordinanza comunale sui rumori molesti.
Si diffida altresì l’Enel dal continuare a mantenere la situazione in questo stato e si richiede pertanto di dotare il generatore di un pannello fonoassorbente nel più breve tempo possibile.
In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti.”
Nel mentre si attendono risposte adeguate, durante il giorno si verificano ancora brevi interruzioni di energia elettrica segnale di una situazione ancora lontano dal normalizzarsi.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *