Home > Procida. Risvegliare il mare per risvegliare l’uomo

Procida. Risvegliare il mare per risvegliare l’uomo

Importante convegno organizzato dall’Università Parthenope e dall’Istituto Italiano di Navigazione, durante il quale si è parlato delle nuove esigenze formative e del cluster marittimo.

Gli uomini e le donne delle navi, nei cantieri e dei porti dovranno conoscere meglio l’inglese, saper usare i software di nuova generazione, avere capacità relazionali e passione per il mare. Ma dovranno essere anche esperti di diritto marittimo. La flotta italiana è tra le più moderne ed il comparto marittimo necessita come pane di ufficiali e di personale amministrativo, di addetti che abbiano migliori competenze. Nel solo settore commerciale del porto di Napoli, negli ultimi cinque anni, gli addetti sono aumentati del 26%. Questa la sintesi di quanto emerso dal convegno tenuto nei giorni scorsi, organizzato a Napoli dall’Istitito Italiano di Navigazione e dall’Università degli Studi  “PARTHENOPE” sul tema: “Nuove esigenze formative ed opportunità professionali nel cluster marittimo”, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del prof. G. Ferrara, Rettore dell’Università Parthenope, dell’Amm. D. Picone, Direzione Marittima di Napoli, dell’Amm. L. Dassatti, presidente Autorità Portuale di Napoli, del Dott. N. Coccia, presidente CONFITARMA, dell’Amm. V. Sciubba Canaglia, presidente IIN, del Dott A. Bottino, Direttore Ufficio Scolastico Campania, con le conclusioni affidate all’Amm. Raimondo Pollastrini, Comandante Generale delle Capitanerie di Porto.

L’iniziativa, come ha sottolineato nella sua relazione l’ing. Giosuè Grimaldi, Presidente Consorzio INN-FOR e consigliere dell’Istituto Italiano di Navigazione, noto professionista e dirigente d’azienda, ex presidente dei Lions dell’isola di Procida ed amante della pesca con la lenza, è stata ideata per ascoltare dalla voce di importanti operatori del comparto i fabbisogni di competenze professionali necessari per affermarsi con successo in questo cluster che è in grande sviluppo e potrà rappresentare uno dei settori con la maggior richiesta di risorse umane ad elevata competenza..

Da questo punto di vista, continua l’ing. Grimaldi, condivido e rinnovo l’invito rivolto ai giovani sia dall’Ammiraglio Dassatti che dall’Ammiraglio Picone di guardare con fiducia a questo settore come opportunità professionale per esprimere la loro naturale capacità di critica e di innovazione con compensio, ad esempio i comandanti assunti dall’armamento privato, che raggiungono i diecimila euro netti mensili.

Nelle sue conclusione, l’ing. Grimaldi, ha quindi ricordato l’importanza del convegno per l’Istituto Italiano di Navigazione, la cui attività prevalente è incentrata sullo studio della navigazione satellitare, per muovere un primo passo verso la costituzione di una sezione a Napoli dedicata alla Navigazione Marittima con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo della cultura del mare nel nostro territorio.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *