Home > Procida si va al voto: La scelta.

Procida si va al voto: La scelta.

di Francesco Marino

La Scelta (di Al Gore)
La campana della città
Risuona sulla collina
Il pastore grida
L’ora della scelta è arrivata.
Ecco elettore i tuoi strumenti: il voto.

Facciamo nostro l’auspicio del poeta di strada Tonino Cammino:
PROCIDA AMORE MIO
Procida, una pulce che vuole per forza fare la tosse
forse se si guarda un pò la realtà, si smetterà di far credere
alla gente di quali e quante realtà impossibili dovrebbe essere
testimoni o protagonisti. Signori qui non c’è niente: siamo troppi
piccoli in tutti i sensi, geografici ed economici.
Quindi cari concorrenti alla direzione di questa piccolissima
azienda chiamata Procida: promettete per favore solo quello
che si potrebbe veramente fare e quello che in effetti ci serve.
Un paese pulito, un traffico meno disordinato, i collegamenti
con il Continente e Ischia efficienti, il piccolo ospedale
che continui a funzionare sempre meglio, insomma
credo che non ci vuole molto a far funzionare questo piccolo
Paese, abbiamo le capacità e le possibilità per farlo.
Auguro al vincitore tanta volontà e a noi tanta fortuna.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *