Procida: Tra Cinema e Realtà, il Cineforum organizzato dal Forum dei Giovani

PROCIDA – Questa mattina l’Assessore alle Politiche giovanili, Rossella Lauro, ha condiviso: “Giovedì 23 luglio i ragazzi del Forum dei Giovani presenteranno il primo evento legato al Progetto “Tra Cinema e Realtà” iniziativa finanziata dalla Regione Campania con il Bando Giovani in Comune.
I Giovani del Forum hanno risposto all’Avviso Pubblico della Regione per promuovere e confrontarsi su tematiche che hanno a cuore con uno strumento vicino alle loro passioni come il Cinema. La partecipazione di Attrici ed Attori che hanno interpretato i film scelti daranno un valore aggiunto alle serate  del Cineforum che si svolgeranno presso il Palazzo d’Avalos.  
La nuova esperienza del Forum, partita un paio di anni fa a Procida, è stata la ricarica di energia bella, pulita e positiva che  ha animato parte di questo mandato amministrativo. Ringrazio il Coordinatore Vincenzo Esposito e tutto il gruppo che da subito hanno dimostrato di volersi mettere in gioco senza perdere mai nessuna occasione e opportunità offerte sia sull’isola che su terraferma.” 
Il vice coordinatore del Forum, Luigi Primario, ha condiviso: ““Per realizzare grandi cose, non dobbiamo solo agire, ma anche sognare; non solo progettare ma anche credere.” -Anatole France-

Con Vincenzo Esposito e gli altri ragazzi del Forum dei Giovani di Procida abbiamo iniziato a sognare un paio di anni fa…abbiamo organizzato eventi, incontri, vinto diversi progetti e fondi. Per alcuni può sembrare poco…per noi, invece, che partivamo da zero, sfiduciati ma incoraggiati dall’assessore Rossella Lauro, abbiamo realizzato qualcosa per la nostra isola.

Questo è il risultato dell’ultimo progetto vinto dal Forum, partecipando al bando “Giovani in comune” del Forum dei Giovani della Regione Campania!

Un ringraziamento speciale va a Marco Giaquinto che chi ha aiutato a realizzare questa rassegna cinematografica e di performance artistiche.
Un grazie va a tutta la squadra che lavora “dietro le quinte” 

Vi aspettiamo 
Prenotate ai numeri indicati, perché i posti sono limitati.”

 
Il programma
 
Giovedì 23 Luglio 2020

Cristina Donadio 
Proiezione del cortometraggio “La scelta – The choice” un film breve di Giuseppe Alessio Nuzzo
 
Una favola moderna, ispirata alla storia vera dell’attrice Cristina Donadio. Un grido alla vita che tutti avrebbero dovuto vedere e sentire, per comunicare che ci si può curare bene anche a casa propria, che si può continuare a sognare nonostante un problema o un dispiacere. Un film per raccontare il dualismo tra lavoro e cura, tra set e ospedale, lasciando inalterate le ansie, le paure e i tempi.
 
Confronto/dibattito con l’artista 
Reading a cura di Cristina Donadio
 
Giovedì 6 agosto 2020
Francesco Di Leva
Proiezione del film “Una vita tranquilla” di Claudio Cupellini
 
Una vita tranquilla parla la lingua dei sentimenti, il racconto si concentra sulle persone e sulla loro quotidiana fatica di vivere, di nascondersi, di essere al tempo stesso assassini ed esseri umani spaventati, fragili e tormentati.

In questo modo, il centro emotivo del film va a collocarsi in quei sentimenti ambigui che dividono e uniscono un figlio dal padre, che lo ha abbandonato per salvarsi la vita: amore e rabbia irrisolta da un lato, paura e senso di colpa dall’altro.

 
Confronto/dibattito con l’artista 
Reading a cura di Francesco Di Leva
 
Giovedì 27 agosto 2020
Massimiliano Gallo
Proiezione del cortometraggio “Wash me” di Francesco Prisco
 
WASH ME è il racconto paradossale di un uomo alle prese con la sua coscienza, più sporca, forse, della sua autovettura che lo implora di essere lavata.

Un cortometraggio della durata di circa dieci minuti, senza dialoghi, che punta forte sulle qualità interpretative ed espressive del protagonista e sulla situazione assurda che è costretto ad affrontare. 

 
Confronto/dibattito con l’artista e il regista
Reading a cura di Massimiliano Gallo
 
 
Venerdì 11 settembre 2020
Gianluca Di Gennaro
Proiezione del film “Gramigna” di Sebastiano Rizzo
 
Gramigna è un film di grande valore socio-culturale, nato con l’obiettivo di portarlo in tutte le scuole a scopo educativo. Un film che prende i giovani per mano e li guida, senza ipocrisia, senza filtri o menzogne, nelle tenebre del male – un male che rende l’esistenza stessa una galera – indispensabile per farli poi riemergere nella luce di un riscatto possibile per tutti. Un riscatto che genera libertà
e regala così possibilità di: osare, ribellarsi, cambiare, fare,
sognare, in una terra dove spesso i sogni restano intrappolati nell’adolescenza e si tramutano poi in rabbia, disillusione e rassegnazione.
 
Confronto/dibattito con l’artista
Reading a cura di Gianluca Di Gennaro. 

Potrebbe interessarti

8 Settembre 1943

Di Giacomo Retaggio Sto pensando che tra qualche giorno è l’8 settembre ed ogni anno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *