Home > Procida. Una “Grande Opera” di buon senso …

Procida. Una “Grande Opera” di buon senso …

Crediamo che in una situazione di crisi finanziaria ed economica grave, in un paese come il nostro altamente esposto al rischio sismico e al dissesto idrogeologico, sia immorale, sbagliato, stupido continuare a ignorare la realtà dei fatti e perseguire politiche basate su grandi eventi, grandi opere, condoni, cementificazione del territorio. Siamo convinti che il sisma in Abruzzo debba diventare, a differenza di precedenti catastrofi e dato il periodo storico in cui accade, l’occasione per voltare pagina e rimediare agli errori, agli sprechi e alla miopia di scelte che vedono nel territorio una risorsa inesauribile e nel costruire l’unico motore allo sviluppo.

Rinunciare a Expo 2015, rinunciare al Ponte sullo Stretto, alla TAV, alle centrali nucleari e ad altre inutili e costose grandi opere, spesso dannose per il territorio e il paesaggio; destinare i miliardi di Euro previsti per queste opere per la messa in sicurezza degli edifici nelle zone sismiche del paese, per affrontare il grave dissesto idrogeologico del nostro paese; gli eventi e le catastrofi naturali non sono sempre prevedibili o evitabili, ma con accorte politiche si possono ridurre o annullare le conseguenze, i costi, i drammi.
Questa dovrebbe essere la priorità di un Paese normale, questa sarebbe la strada non solo per prevenire catastrofi ma anche per creare occupazione, ricchezza per i territori, equilibrio tra ambiente e insediamenti antropici.

Per questo siamo convinti che non si possa affrontare la vicenda abruzzese come nelle occasioni precedenti, ma debba partire un moto di sdegno e volontà popolare che eviti lo sperpero di denaro nostro (sì perché per saper chi paga Expo e tutti gli obbrobri simili basta che vi guardiate allo specchio) e destini le scarse risorse del nostro Paese agli impieghi prioritari e al sostegno di chi oggi ha bisogni ben più importanti.

Si Abruzzo, No Expo !

*****************************

Questo appello del “Comitato No Expo” è condiviso dal Movimento nazionale per lo “Stop al Consumo di Territorio”, dal sottoscritto e da…(aggiungente la vostra firma con un commento).

Fonte: http://domenicofiniguerra.wordpress.com

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *