Home > Procida. Loreto ed i cincinnati procidani.

Procida. Loreto ed i cincinnati procidani.

All’inizio, tanti anni fà, fu “Operazione Primavera”. Numerosi procidani, volontari, ogni fine settimana pulivano, disboscavano strade e stradine di Procida, sistemavano panche, spazi verdi, fra il disinteresse dei vari amministratori procidani, che mai hanno avuto la bontà di dare un loro riconoscimento. Ogni anno alla Sagra del Mare si premiano e si danno targhe a tutti, mai ai volontari diretti dall’entusiasmo del dott. Loreto, medico condotto, verde noto per passione.
Quest’anno la svolta: abbandonata la poco gradita ai politici “Operazione Primavera” è nata una associazione onlus (senza scopo di lucro) che si propone di mettere in produzione le terre incolte procidane, le poche rimaste dal massacro dell’abusivismo. E così, una quarantina di procidani, quasi tutti pensionati (ecco perché cincinnati), ogni fine settimana si ritrovano a dissodare campi ed a piantare patate, fave, piselli, carciofi, zucchine, insalate. Per ora sono circa 6.000 metri quadri di terra risanata. Naturalmente il prodotto di tanta fatica ed entusiasmo sarà messo a disposizione dei procidani a prezzi bassissimi. Ed è per questo che il dott. Loreto Scotto di Fasano ed i suoi amici meritano il nostro plauso. Al dott. Loreto, grato, dedico questi versi:
Loreto
Tu che gli oleandri piantasti in Callìa
Tu che l’uva di Vigna risuscitasti
Tu che copiando antichi mestieri Vino facesti
Tu che gli alambicchi di Frà Diavolo frequentasti
Oggi hai donato questo Millesimato stupendo
Lo berremo secondo le regole da Te dettate
Lo gusteremo su un Orata al sale di Cervia
E schioccando la lingua dai mille sapori impastata
Inneggeremo a te Loreto, Marchese di Vigna dal vino stregato!
Franco Marino

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *