Home > Procida.Un sogno in…Comune

Procida.Un sogno in…Comune

[youtube jg2wefzl5dw]

Ideato e promosso dall’Associazione La mia Isola: Laboratorio di Idee, dal Centro Studi Internazionale sul Mediterraneo, in collaborazione con l’Associazione di Volontariato M.A.I.A. e con il contributo della Confesercenti Procida.

Con la partecipazione dell’Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi, della Rete del Nuovo Municipio, delle ACLI NAPOLI, della Federeconsumatori Procida.

Due giornate di studio (3 e 4 ottobre) e di dibattito nel paesaggio virtuoso delle pubbliche amministrazioni, un segno dei tempi e dei grandi cambiamenti che hanno investito e che investono l’Italia alla ricerca di nuovi modelli di amministrazione pubblica. Cambiamenti, o perlomeno discussioni che hanno coinvolto e che coinvolgono diverse comunità e che in questo convegno si confronteranno.

“Dieci anni fa – e forse anche meno – di virtuosità quasi non si parlava in Italia. Oggi invece l’amministrazione della cosa pubblica è motivo di grande interesse e forte stimolo per una riflessione interna sulla struttura delle Pubbliche amministrazioni” – così interviene il dott. Leonardo Pugliese, Presidente del Centro Studi Internazionali sul Mediterraneo e giornalista.

La trasparenza nelle pubbliche amministrazioni ha lo scopo di costruire una nuova architettura con la quale si superino gli steccati della vecchia gestione della cosa pubblica e dove si possano disegnare nuovi modelli per affrontare il nuovo secolo e le sfide date dalla globalizzazione: sfide in termini di competitività, ma anche di collaborazione solidale tra le entità preposte, nel contesto di un mediterraneo che si unisce e si integra sempre più, ma nella quale assumono un ruolo viepiù decisivo le singole comunità.

Rifiuti zero non è una utopia, valorizzare le energie rinnovabili e avvicinare le persone alle tecnologie sostenibili, anche questa non è un’utopia.

Molti e importanti gli ospiti di questo convegno: Gianni Notari, gesuita e Direttore del Centro di Formazione Politica “Pedro Arrupe” di Palermo, Luca Fioretti, Sindaco di Monsano e Presidente dell’Associazione dei Comuni Virtuosi, Marco Boschini, assessore del Comune di Colorno e Coordinatore dell’Associazione dei Comuni Virtuosi, Salvatore Amura, assessore del Comune di Canegrate e Vice Presidente della Rete del Nuovo Municipio, Domenico Finiguerra, sindaco del Comune di Cassinetta di Lugagnano, Alessio Ciacci, assessore all’Ambiente del Comune di Capannoni, i quali ritengono che intervenire a difesa dell’ambiente e migliorare la qualità della vita sia possibile e tale opportunità la vogliono vivere concretamente e non come uno slogan.

È questo forse l’aspetto che più merita attenzione: concentrarsi sul fare, con impegno e determinazione.

Sta – dunque – ad ogni comune, secondo le sue caratteristiche, la sua storia, la sua identità, trovare la giusta collocazione intermedia e i più solidi equilibri amministrativi. Il cambiamento, ancora una volta nella storia, non può che partire dal basso, quale incoraggiamento per quanti sognano ancora di “cambiare il Paese” piuttosto che di “cambiare Paese”. E per fortuna questo sta già accadendo!

L’ invito è di partecipare numerosi, di fare la propria parte, di credere che si può fare, come ci credono gli organizzatori del convegno, affinché il sogno non rimanga tale.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *