Home > Riaccendono i motori delle ruspe ad Ischia?

Riaccendono i motori delle ruspe ad Ischia?

Timore, preoccupazione ed incertezza sull’isola d’Ischia per la sentenza del giudice monocratico della sezione distaccata di Ischia del Tribunale di Napoli, Federico Somma, il quale ha rigettato i primi ricorsi (incidenti di esecuzione) avanzati dai difensori dei destinatari delle sentenze penali, con pena accessoria della demolizione che la Procura di Napoli ha inteso mettere in esecuzione, presentati dopo il varo da parte del Governo Berlusconi del decreto legge cosiddetto ‘blocca ruspe’. A tal proposito il giudice Somma ha evidenziato che il decreto legge “blocca ruspe” non è applicabile nelle zone soggette a vincolo paesaggistico “pur nell’eventuale ricorrenza degli altri presupposti indicati (destinazione esclusiva a prima abitazione, stabile occupazione da parte di soggetti sforniti di altra abitazione, realizzazione entro il 31/3/2003)”.
“Oggi noi registriamo che l’Autorità Giudiziaria sta respingendo gli incidenti di esecuzione, anche tenendo conto del Decreto Legge, stabilendo che il decreto legge non si può applicare all’isola d’Ischia e quindi mi riporto alle decisioni del giudice ischitano”. Lo afferma all’ANSA il Procuratore Aggiunto della Procura di Napoli, Aldo De Chiara, in merito alla decisione del Giudice della sezione distaccata di Ischia del Tribunale di Napoli, Federico Somma che, rigettando i ricorsi dei difensori, dà il via libera alle ruspe di Stato. “Tale decisione – prosegue De Chiara – rappresenta un punto fermo, importante, cui noi ci atterremo dando esecuzione a queste decisioni. Ovviamente – conclude il procuratore aggiunto – con riserva di esaminare caso per caso”.

fonte: procidablog.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *