Home > Risparmiamo sugli insegnanti … ma rincarano i libri di testo.

Risparmiamo sugli insegnanti … ma rincarano i libri di testo.

Tra pochi giorni la campanella della scuola, al momento uscita illesa dalla riforma Gelmini, ritornerà a suonare per insegnati e studenti italiani. Alla ripresa ritroveremo qualche insegnante in meno, frutto della nuova organizzazione, così come saremo alle prese con i soliti rincari per quanto riguarda i libri di testo. A confermarlo Federconsumatori e Adusbef per le quali la spesa per i libri si attesterà intorno a 440-450 euro, con un aumento del 3-5% rispetto al 2008. Nel materiale scolastico si impennano, con punte tra il 10% e il 16%, i prodotti di marca (zaini, astucci, diari), che, sotto l’effetto della pubblicità, risultano essere ancora i più richiesti dai ragazzi. Nello specifico, per uno zaino di marca il prezzo è salito a 72 euro in una cartolibreria (+16%) e a 56 euro in un supermercato (+8%). Un diario di marca, invece, costa 15,90 euro in una cartolibreria (+10%) e 12,90 euro in un ipermercato (+8%). Per un astuccio di marca pieno, invece, si spendono 28,90 euro in cartolibreria (+9%) e 21,50 euro in un supermercato (+7%). Aumentano anche i prezzi dei quaderni, che costano 1,20 euro in cartolibreria (+9%) e 80 centesimi in un ipermercato (+7%).
Nella scuola si sbaglia chi dice che ci sono solo … tagli!!!

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *