Home > Saviano su Cosentino “Ora si metta da parte”

Saviano su Cosentino “Ora si metta da parte”

Dopo la richiesta di arresto di Nicola Cosentino, Roberto Saviano rilascia un’intervista sulla Repubblica.

ROMA – “Ho pensato subito “non mentivamo”. Tutto quello che abbiamo scritto in questi mesi viene confermato da questa richiesta della magistratura”. Roberto Saviano commenta così, in un’intervista a Radio Capital, la richiesta di arresto per Nicola Cosentino. “La cosa dolorosa è che Nicola Cosentino è stato per anni una colonna portante del centro destra in Campania e soltanto ora ci si accorge che aveva dei legami con il clan dei Casalesi. Come è possibile questo ritardo? Perché andava bene quando era solo sottosegretario e adesso che si è candidato alla presidenza della regione crea questo allarme?”.

Cosa vuol dire?
“Chi segue da tempo le cose di camorra, sa che Nicola Cosentino ha avuto sempre un ruolo attivo in quel territorio. Un suo fratello, infatti, è sposato con la sorella di Giuseppe Russo cioè Peppe il Padrino, esponente del clan dei Casalesi e della famiglia Schiavone”.

E se il Parlamento dovesse respingere questa richiesta della magistratura?
“Cosentino dovrebbe farsi da parte o comunque rinunciare all’immunità parlamentare, come ha promesso. Vediamo se la sua era una parola d’onore o una parola, come direbbe Leonardo Sciascia, da mezzo uomo”.

Proprio due giorni fa Cosentino ha detto: “Sto dalla parte di Saviano e di Don Peppe Diana, contro i clan”.

clicca qui per continuare a leggere l’articolo sul sito Repubblica.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *