Home > Speciale Energia elettrica: operativo il bonus, sollievo per 5 milioni di famiglie.

Speciale Energia elettrica: operativo il bonus, sollievo per 5 milioni di famiglie.

Primo Piano  26-02-2009

Speciale Energia elettrica: operativo il bonus, sollievo per 5 milioni di famiglie.

Diventano operative le modalità per usufruire del bonus sociale sull’elettricità, introdotto dal Governo e dal Ministero dello Sviluppo Economico, che permetterà, alle famiglie a basso reddito e agli ammalati che utilizzano apparecchiature elettromedicali, di ottenere uno sconto sulla bolletta dell’energia elettrica, compreso tra i 60 ed i 150 euro annui.

bonus sociale sulle spese per l'elettricitàIl bonus può essere retroattivo anche per tutto il 2008. In tal caso, le richieste ai Comuni dovranno essere fatte entro il 30 aprile 2009 . Le richieste pervenute successivamente, non potranno beneficiare del bonus retroattivo ma avranno diritto al bonus per i prossimi 12 mesi. Il bonus, è cumulabile con gli altri Bonus già previsti dal Governo.A beneficiare del Bonus Elettrico, saranno 5 milioni di famiglie, che verranno informate tramite una Campagna di Comunicazione, promossa dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas e dal Ministero dello Sviluppo economico, che coinvolgerà anche gli uffici postali e le stazioni ferroviarie.

Sono più di 5.600 i Comuni, e tra questi quasi tutti i capoluoghi di provincia, che hanno già attivato le necessarie procedure informatiche per gestire le richieste.

Tutti i cittadini che hanno bisogno di conoscere le condizioni e le modalità del Bonus elettrico, potranno chiamare il numero verde 800.166.654 , in funzione dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.00. Il servizio è promosso dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il gas e gestito dall’ Acquirente Unico.

I moduli per presentare la richiesta, che dovranno essere consegnati presso il proprio Comune di residenza, sono presenti sul sito web dell’Autorità per l’energia, nella sezione documentazioni, ai seguenti link:Modulo A – disagio economico
Modulo B – disagio fisico
Che cos’ è il bonus sociale?

Il Bonus sociale, è il regime di compensazione della spesa annua sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica, per il sostegno delle famiglie in condizioni di disagio economico e per chi, affetto da gravi malattie, utilizza apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento della vita. Il Bonus sociale, nello specifico, è uno sconto applicato alle bollette dell’energia elettrica, per 12 mesi. Al termine di tale periodo, il cittadino che vuole ottenere un nuovo bonus, dovrà rinnovare la richiesta. Per i casi di gravi malattie, invece, lo sconto sarà applicato senza interruzioni fino a quando sussiste la necessità di utilizzare tali apparecchiature.
Chi ne ha diritto?

Potranno beneficiare del bonus, secondo quanto stabilito dal decreto interministeriale del 28 dicembre 2007, tutti i clienti domestici, intestatari di una fornitura elettrica nell’abitazione di residenza con potenza impegnata fino a 3kW, per un numero di persone residenti fino a 4, e fino a 4.5 Kw per un numero di persone residenti superiori a 4. Inoltre, dovranno presentare la certificazione Isee con valore dell’indicatore fino a 7500 euro, per la generalità degli aventi diritto e, con valore fino a 20.000 euro, per i nuclei con quattro e più figli a carico. Ad esempio, un nucleo familiare composto da padre, madre e due figli, monoreddito, in affitto e senza altre disponibilità patrimoniali, se ha un reddito annuo lordo di 23.400 euro annui, rientra nella soglia ISEE di 7.500.

Naturalmente, ogni nucleo familiare, può richiedere il bonus per una sola fornitura di energia elettrica.

A quanto ammonta il Bonus sociale?

Per l’anno 2008, il valore del ‘bonus’, per le situazioni di disagio economico, sarà differenziato a seconda della numerosità del nucleo familiare, secondo il seguente schema:

  • 60 euro/anno per un nucleo familiare di 1-2 persone
  • 78 euro/anno per 3-4 persone
  • 135 euro/anno per un numero di persone superiore a 4
  • 150 euro/anno per coloro che sono affetti da gravi malattie e che utilizzano apparecchiature elettromedicali.

Per l’anno 2009, invece, saranno ripartiti secondo il seguente schema:

  1. 58 euro/anno per un nucleo familiare di 1-2 persone
  2. 75 euro/anno per 3-4 persone
  3. 130 euro/anno per un numero di persone superiore a 4
  4. 144 euro/anno per coloro che sono affetti da gravi malattie e che utilizzano apparecchiature elettromedicali.

Quali sono i documenti utili per la richiesta del bonus?

Oltre all’apposita modulistica, reperibile cliccando sul link dell’Autorità dell’energia, sopra indicato, il cittadino dovrà allegare:

  • L’attestazione ISEE e/o certificazione Asl, unitamente alla copia del proprio documento d’identità. Nel caso di presentazione tramite delega, allegare il documento di riconoscimento del delegato.
  • Informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica.

In caso di soggetti affetti da gravi malattie, costretti ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie al mantenimento della vita, per accedere al bonus sociale, deve essere in possesso di un certificato Asl che attesti:

  • La necessità di utilizzare tali apparecchiature
  • Il tipo di apparecchiatura utilizzata
  • L’indirizzo presso il quale l’apparecchiatura è utilizzata
  • La data a partire dal quale il cittadino utilizza l’apparecchiatura

FONTE : SITO MINISTERO PER LO SVILUPPO ECONOMICO

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *