Home > UN MILIONE DI CONTADINI CINESI “OCCUPA” LE CAMPAGNE IN AFRICA.

UN MILIONE DI CONTADINI CINESI “OCCUPA” LE CAMPAGNE IN AFRICA.

E’ allarme, gli stranieri fanno razzia di terre coltivabili nei paesi poveri. Corea del Sud, Emirati Arabi Uniti, Giappone, Arabia Saudita e Cina per garantirsi l’approvvigionamento alimentare di fronte alla crisi mondiale hanno acquistato nel 2008 terreni all’estero per una estensione pari a 7,6 milioni di ettari, piu’ della metà della superficie agricola coltivata in Italia. E’ questo l’allarme lanciato dalla COLDIRETTI al vertice delle organizzazioni contadine delle cinque regioni africane (PROPAC, ROPPA, EAFF, UMAGRI, SACAU), sulla base delle ultime ricerche che evidenziano una accelerazione del fenomeno dell’accaparramento di terre anche nel continente africano. Il boom di acquisti di terreni agricoli nei Paesi poveri da parte di investitori esteri interessati alla produzione di alimenti da destinare alle proprie necessità e’ una nuova pericolosa forma di colonizzazione che – ha affermato il presidente della Coldiretti Sergio Marini – i Paesi del G8 devono impegnarsi a fermare.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *