Procida: Premi Fratelli Cosulich, Giuseppe Imbò, Vittorio Parascandola

procida via faRo casa rosa - by vincenzo scala
procida via faro casa rosa - by vincenzo scala

Sabato 23 ottobre 2010 alle 10,30, nell’Aula Magna dell’Istituto Superiore “F. Caracciolo” – “G. da Procida”, diretto dalla prof.ssa Maria Saletta Longobardo, saranno consegnati i Premi Cosulich, Impò, Parascandola, ai migliori diplomati dell’anno scolastico 2009/2010.
Si tratta di borse di studio che la compagnia di navigazione “Fratelli Cosulich”, gli eredi di Giuseppe Imbò e Laura Cuocci Parascandola assegnano ogni anno ai diplomati dell’indirizzo Nautico e dei Licei dell’isola per uno stimolo a fare sempre meglio nello studio, nel lavoro, nella vita.
I Fratelli Cosulich operano, con la loro rete organizzativa nel campo dello shipping, in tutto il mondo, conservando un rapporto privilegiato con la marineria dell’isola, nato dopo la seconda guerra mondiale, quando la “Cosulich” attingeva a Procida gran parte dei marittimi che andavano a formare gli equipaggi delle famose “sette sorelle”.
Giuseppe Imbò, procidano, è stato per anni, il mitico direttore dell’Osservatorio Vesuviano di Napoli. Novello Plinio, insieme alla moglie, anche’essa procidana Anna Grimaldi, partecipò, in diretta, dall’Osservatorio, insieme agli ufficiali dello Stato Maggiore Americano che vi si erano installati per ragioni militari, all’ultima eruzione del Vesuvio nel marzo del 1944.
Vittorio Parascandola (1919 – 1993), sindaco scrittore, un amore sviscerato per l’isola (sulla sua tomba ha voluto fosse scritto “Amò Procida”) ha scritto “Vefio”, il folk glossario della lingua procidana, un ‘opera fondamentale per capire lingua, costumi, tradizioni, storia dell’isola…; nonché autore dei romanzi “L’isola dentro”, “La poltrona rossa” e della traduzione in procidano del “Vangelo di San Marco”. E’ stato tra i fondatori del periodico locale “Procida Oggi”.
La manifestazione vedrà la presenza di autorità civili, militari, religiose. Ai saluti del Dirigente Scolastico Mara Salette Longobardo, del sindaco Vincenzo Capezzuto, e del dirigente tecnico Pietro Bouchè, seguirà la “Riflessione Culturale” dei proff. dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli Massimiliano Marazzi e Carla Pepe. Il tema: “Procida – Vivara, la storia è passata da qui”. Le conclusioni saranno affidate al prof. Gennaro Ferrara, vice presidente della Provincia di Napoli. I lavori saranno coordinati dal prof. Domenico Ambrosino, giornalista de “Il Mattino” e direttore del periodico isolano “Procida Oggi”.
La manifestazione è stata promossa e patrocinata dal Comune di Procida, Fratelli Cosulich, Eredi Famiglia Imbò, Laura Cuocci Parascandola, Pio Monte del Marinai, Circolo Capitani Procida, Collegio Capitani.

Scarica il programma.

Potrebbe interessarti

blank

Contratti a tempo determinato personale ATA – PNRR e Agenda Sud arrivano le proroghe ma…

PROCIDA – L’argomento sta tenendo sulle spine miglia di lavoratori del mondo della scuola in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *