alilauro e1440244200728
alilauro e1440244200728

Baia: natante in fiamme, in salvo i sette diportisti

POZZUOLI – Proseguono senza soluzione di continuità le attività della Guardia Costiera lungo la fascia di costa compresa fra Pozzuoli e Mondragone nell’ambito della più vasta operazione “MARE SICURO 2016”. Nella sola giornata odierna l’Ufficio Circondariale Marittimo di Pozzuoli ed i suoi Uffici dipendenti sono dovuti intervenire a tutela dei diportisti e bagnanti. Nella mattinata, a seguito di segnalazione di un presunto disperso in mare, il dispositivo di sicurezza predisposto per tale operazione è stato attivato ed a seguito di un’azione sinergica fra uomini della Guardia Costiera sia via terra che via mare l’emergenza è rientrata rinvenendo il presunto disperso a terra, in ottime condizioni di salute. Pochi minuti fa, invece, nelle acque prospicienti il Castello di Baia, un natante in fiamme con sette persone a bordo ha richiesto l’intervento dei mezzi della Guardia costiera. Sul posto è intervenuta prontamente la motovedetta CP 711, dislocata presso l’Ufficio Locale marittimo di Baia, che ha tratto in salvo gli occupanti trasportandoli a terra presso la sede dell’Ufficio della Guardia Costiera dove, nel frattempo, era stata fatta giungere un’ambulanza del servizio 118 per gli eventuali accertamenti. Fortunatamente, oltre a tanta paura, i diportisti, tutti ragazzi sulla ventina di anni, non hanno riportato alcun infortunio. Sul caso è già stata aperta un’inchiesta amministrativa volta ad accertare le dinamiche dell’accaduto. Il natante, avvolto completamente dalle fiamme, è affondato su un fondale di oltre 60 metri senza lasciare iridescenze in quanto tutti i liquidi infiammabili presenti a bordo sono andati completamente bruciati. La presenza in mare e lungo le coste, nell’ambito dell’operazione MARE SICURO 2016, come ogni anno, vede gli uomini e le donne della Guardia Costiera pattugliare e percorrere l’intero litorale per la salvaguardia della vita umana in mare, dell’ambiente nonché nelle attività di controllo delle spiagge, degli stabilimenti balneari e nel contrato alla pesca di frodo. Nel raccomandare a tutti un uso responsabile della risorsa mare la Guardia Costiera è sempre rintracciabile al numero telefonico 1530.

Potrebbe interessarti

MOTOVEDETTA CP CORRICELLA scaled e1656335189477

Procida: Guardia Costiera, weekend di soccorsi e sanzioni

PROCIDA – Così come per gli anni passati, l’Ufficio Circondariale marittimo di Procida, guidato dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *