Home > Sport > Un grande Real Forio si aggiudica il derby delle isole

Un grande Real Forio si aggiudica il derby delle isole

real foriodi MARIO LUBRANO LAVADERA

REAL FORIO 3 – 1 ISOLA DI PROCIDA

REAL FORIO: Mazzella C. 6, Mautone 6, Ursomanno 6,5, Capuano 7, De Giorgi 7, Di Dato 6,5, Romano 7,5 (29’ s.t. Liccardo s.v.), Di Spigna 6,5 (41’ s.t. Gonano), Iacono L. 6 (24’ s.t. Muscariello 6), Chiaiese 7,5, Mazzella V. 6. (In panchina D’Ambrosio, Di Maio, Di Costanzo, Magaddino) All. Iovine Giovanni-Castagliuolo Michele 7,5

ISOLA DI PROCIDA: Giordano 5, Attore 5, Marsicano 5,5, De Gregorio 5 (9’ s.t. Cibelli 6), Vallefuoco 5,5, Fiorillo 5,5, Muro 6, Gaveglia 5,5, Cifani 5, Costagliola A. 5 (10’ s.t. Costagliola L. 6), Quaranta 5. (In panchina Scotto, Rivetti, Lubrano, Strazzulli, Petricciuolo) All. Lubrano Lavadera Biagio 5

ARBITRO: Castellone Domenico di Napoli 5,5 (assistenti Iannacone di Caserta e Marchese di Napoli)

RETI: 24’ p.t. Capuano, 30’ p.t. Romano, 40’ p.t. Chiaiese, 42’ p.t. Cifani (P)

NOTE: calci d’angolo 3-2 per il Real Forio. Ammoniti Mazzella C., Di Spigna, Chiaiese, Mazzella V. (RF), Attore, Fiorillo, Muro, Costagliola A. (P). Espulsi 28’ del s.t. Mautone (RF) per somma di ammonizioni e al 47’ del s.t. Vallefuoco (P) per scorrettezza a gioco fermo. Durata p.t. 47’, durata s.t. 50’. Spettatori 300 circa.

Troppo Forio per un Procida irriconoscibile: al “Patalano” di Lacco Ameno sono i padroni di casa del Real a vincere il primo derby delle isole stagionale sovvertendo un pronostico che, per classifica e valori tecnici espressi finora, vedeva i biancorossi leggermente favoriti. La maggior grinta, voglia e, soprattutto, la grande organizzazione tattica del Real Forio ha però fatto la differenza per un risultato che ha premiato la squadra che più meritava per quanto fatto vedere nei novanta minuti di gioco. L’inizio di gara è soporifero: i ritmi sono bassi e le due squadre mettono in atto una lunghissima fase di studio. La partita si sblocca, nell’intensità ma soprattutto nel risultato, al 24’: Romano ed Ursomanno scambiano da calcio d’angolo, quest’ultimo crossa al centro dove Capuano sfugge alla marcatura di Attore e colpisce di testa battendo un Giordano non proprio perfetto nel posizionamento. Il vantaggio del Real Forio scuote la partita e la reazione del Procida è rabbiosa: due minuti dopo, infatti, Quaranta triangola con Cifani e si presenta pericolosamente al limite dell’area piccola ma la conclusione del fantasista biancorosso si perde di poco a lato. Al 30’ da un ripiegamento difensivo da parte di Chiaiese parte un micidiale contropiede del Real Forio: Di Spigna lancia Romano che si invola nella metà campo avversaria, supera De Gregorio e batte l’incolpevole Giordano con un gran destro che si infila sotto la traversa. Gran gol per Romano, alla sua seconda realizzazione consecutiva dopo quella realizzata in coppa Italia contro il Casalnuovo. Il Procida è in balia dell’avversario ed il Real Forio al 40’ cala il tris: i biancorossi girano palla in difesa, ai 30 metri c’è un errore di disimpegno condiviso tra Muro e Fiorillo che spiana la strada a Chiaiese, il tiro del capitano foriano non è irresistibile ma Giordano sbaglia l’intervento facendosi scavalcare dalla palla che termina in rete. Due minuti più tardi ripartenza proprio della formazione procidana, Cifani serve Costagliola che viene chiuso all’altezza del dischetto del rigore, sulla palla si avventa lo stesso Cifani che batte Mazzella con una conclusione in spaccata. Nella ripresa i biancorossi non riusciranno mai a reagire veramente al brutto primo tempo giocato. Lubrano prova a mischiare le carte in tavola schierando Cibelli e Lorenzo Costagliola al posto di De Gregorio e Tony Costagliola. Il nuovo entrato Cibelli risulta tra i migliori e al 12’ pesca Cifani con un grande cross, la girata del centravanti biancorosso non è però all’altezza dell’assist del compagno e viene respinta da Ursomanno. Al 28’ Mautone viene ammonito per la seconda volta per proteste lasciando così il Real Forio in dieci uomini. Il Procida non riuscirà però mai ad impensierire Mazzella nonostante l’uomo in più. Nel finale Vallefuoco affronta petto a petto il neo entrato Liccardo che cade a terra: esagerata la reazione del calciatore foriano che determina così la sanzione disciplinare per il difensore del Procida. Vince, quindi, meritatamente il Real Forio.

Potrebbe interessarti

Procida: Marina Corricella apre un nuovo ristorante dallo stile bohemienne

PROCIDA – “Il Pescatore” inizia la sua avventura gastronomica l’8 agosto 2018 nel pittoresco scenario …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *