Home > Insieme per Procida: "nel Consiglio Comunale si seguono gli ordini di scuderia e non ci si confronta in modo libero e democratico"

Insieme per Procida: "nel Consiglio Comunale si seguono gli ordini di scuderia e non ci si confronta in modo libero e democratico"

Nella seduta del Consiglio Comunale di Procida del 29 Giugno u.s. si è consumata l’ennesima grave violazione dei regolamenti e delle leggi vigenti. Il Presidente del Consiglio Comunale, comportandosi come capo- fazione piuttosto che come garante istituzionale, ha stravolto, seduta stante, le modalità di elezione della Commissione Comunale per il Paesaggio. Questa grave iniziativa,  oltre a minare all’autonomia dei componenti del civico consesso, era di fatto finalizzata ad impedire alla minoranza di indicare liberamente il proprio rappresentante nella Commissione. Nonostante le ore di bagarre scatenatesi per l’inaudita forzatura, nè i consiglieri di maggioranza, nè il Sindaco, nè tantomento il rappresentante dell’altro gruppo di minoranza hanno sentito il dovere di intervenire, avallando il comportamento del Presidente Muro.
Alla fine della lunga e dura discussione, di fronte alle minaccie di ricorso al TAR avanzate dall’opposizione, la maggioranza ha ritenuto di fare un’inversione completa di marcia votando il rappresentante dell’opposizione nella Commissione con una procedura assolutamente contradditoria.
Nello stigmatizzare quanto accaduto, il gruppo “Insieme per Procida” fa rilevare quanto il Consiglio Comunale sia diventato un luogo dove i più seguono pedissequamente gli ordini di scuderia, piuttosto che confrontarsi in maniera libera e democratiugno u.s. si èconsumata l’ennesima grave violazione dei regolamenti e delle leggi vigenti.

IlPresidente del Consiglio Comunale, comportandosi come capo- fazione piuttostoche come garante istituzionale, ha stravolto, seduta stante, le modalità dielezione della Commissione Comunale per il Paesaggio. Questa grave iniziativa,oltre a minare all’autonomia dei  componenti del civico consesso, era di fattofinalizzata ad impedire alla minoranza di indicare liberamente il propriorappresentante nella Commissione.

Nonostante le ore di bagarre scatenatesi perl’inaudita forzatura, nè i consiglieri di maggioranza, nè il Sindaco, nètantomento il rappresentante dell’altro gruppo di minoranza hanno sentito ildovere di intervenire, avallando il comportamento del Presidente Muro.

Alla fine della lunga e dura discussione, di fronte alle minaccie di ricorsoal TAR avanzate dall’opposizione, la maggioranza ha ritenuto di fare un’inversione completa di marcia votando il rappresentante dell’opposizionenella Commissione con una procedura assolutamente contradditoria. Nello stigmatizzare quanto accaduto, il gruppo “Insieme per Procida” farilevare quanto il Consiglio Comunale sia diventato un luogo dove i più seguonopedissequamente gli ordini di scuderia, piuttosto che confrontarsi in manieralibera e democratica.

Comunicato stampa

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *