Home > politica > Luigi Muro: Sto organizzando i moderati, parleremo con tutti

Luigi Muro: Sto organizzando i moderati, parleremo con tutti

luigi muro 15Più ci avviciniamo alla scadenza elettorale più, naturalmente, le tensioni e fibrillazioni aumentano coinvolgendo, direttamente ed  indirettamente, le tanti componenti in campo che ambiscono al futuro governo del territorio. Centrale, nell’attuale confronto politico, le alterne vicende che vive il rapporto di “odio e amore” tra Vincenzo Capezzuto e Luigi Muro e di come questo si concretizzerà. Questa sera Luigi Muro ha organizzato una riunione con i suoi più stretti collaboratori per fare il punto della situazione e noi abbiamo cercato di carpire qualche anticipazione.

In una intervista di qualche giorno fa Dino Ambrosino dice che avendo compreso che il Sindaco Capezzuto non ha più nulla da dire hai deciso di ritornare in campo in prima persona per evitare la sconfitta. Cosa c’è di vero?

Dino Ambrosino da  veterano della politica cerca di seminare l’erba della zizzania nel nostro campo, la situazione è più complessa ed articolata. Vincenzo Capezzuto è il Sindaco uscente ed è comprensibile la sua aspirazione a ricandidarsi cosi come era comprensibile cinque anni fa quella di Gerardo Lubrano. Ho sempre ragionato in una ottica di crescita della squadra e quindi cinque anni fa appunto, pur potendomi candidare a Sindaco feci spazio a Vincenzo e dichiarai di non voler avere cariche di amministrazione attiva perché c’era l’aspirazione di De Candia a fare il Vicesindaco che, appunto, fece pur non risultando tra i primissimi eletti.

Oggi ritengo di mettere a disposizione del paese e della coalizione che uscì vittoriosa alle ultime elezioni la mia esperienza, l’intatto entusiasmo e l’ambizione di riportare Procida ad eccellere trovando su queste mie posizioni molte adesioni. Da qui la mia candidatura a Sindaco che nei prossimi giorni si aprirà ad esperienze nuove ed incontri non necessariamente legati a logiche di bieca appartenenza.

Il tempo passa, le elezioni si avvicinano ma, la domanda che tutti si pongono è sempre la stessa: Cosa faranno Muro e Capezzuto?

Come già illustrato sto organizzando il campo dei moderati, ho recentemente detto a Capezzuto che se lui ritiene di avere la forza per vincere le elezioni con la sua ” Casa del fare” ha il dovere con se stesso di provare a mettere in campo una squadra competitiva e propositiva. Noi parleremo anche con loro ma, vista la sua posizione ondivaga, da lunedì non parleremo solo con loro.

Ti sei, vi siete, dati un termine entro il quale prendere una decisione oppure andremo avanti così, a fisarmonica, fino all’ultimo momento utile per la presentazione delle liste?

Abbiamo davanti circa tre mesi di campagna elettorale: Procida non ha bisogno di confusione ma di posizioni chiare. Da un lato c’è la mia candidatura e a sinistra quella di Dino Ambrosino, il resto mi sembra tutto da chiarire.

Nel campo avverso, al di là di alcuni mal di pancia tra i componenti della base, la sensazione è che Dino Ambrosino, ed il Partito Democratico, stanno tentando di aprire un tavolo di trattative, serio, con “Adesso Procida” dell’ex De Candia. La cosa ti preoccupa?

Il fatto che Elio De Candia ed altri ex appartenenti a Forza Italia stiano bussando alla porta del PD mi è chiaro e noto da tempo: personalmente non credo che le elezioni si vincano con la somma algebrica dei componenti le liste. Le elezioni si vincono prima con il confronto tra i candidati Sindaco, dal loro progetto di sviluppo e poi dalla formazione delle liste che vanno fatte con coerenza e senza assalti alla diligenza. La mia discesa in campo ha fatto scappare dal mio campo tante persone che ritengono la politica una soluzione per la propria vita mentre il sottoscritto ha sempre pensato ed applicato la netta distinzioni tra ambizioni amministrative ed interessi personali. Procida chiede una guida sicura, onesta e coerente.

Quanto, in un ipotetico accordo locale potranno pesare le primarie regionali che, peraltro, non si è ancora compreso se e quando si terranno?

Non amo occuparmi troppo del campo avverso, certo se vince Cozzolino, Dino Ambrosino dovrà ingoiare parecchi bocconi amari. Sono convinto che Dino, pur di vincere, imbarcherebbe pure l’attuale Sindaco ma non so se l’elettorato di sinistra lo seguirebbe.

A tuo modo di vedere i 5 Stelle riusciranno a presentare una propria lista?

Se i cinque stelle non presenteranno la lista metteranno il timbro sulla loro inconsistenza ed irrilevanza a Procida. Il PD farebbe di tutto per fare l’accordo con loro: già mi immagino una lista con La Procida che Vorrei, i cinque stelle, De candia & C, tutti insieme per battere Muro, alla faccia della coerenza.

Potrebbe interessarti

Entro novembre le iscrizioni all’Albo comunale degli Scrutatori di seggio elettorale

PROCIDA – Il Sindaco Raimondo Ambrosino invita coloro che sono disposti ad essere inseriti nell’apposito ALBO …

4 commenti

  1. Un politico al tramonto.
    Una volta alla chiamata di Luigi Muro tutti accorrevano, adesso tutti scappano.

  2. Ciao Luigi,
    intorno a te hai tantissimi amici sinceri che ti appoggiano in silenzio e senza mai chiedere niente. Ma tu ti circondi e ti relazioni sempre con gli stessi e vieni attacato per la loro fama di potere che copre la TUA voglia di buona Politica……….questo non è una buona cosa. Gabry X

  3. Piaccia o non piaccia, Luigi Muro e’ stato un ottimo Sindaco. Se abbiamo un ospedale lo dobbiamo a lui. Io non dimentico.

  4. Anche

    con tutte le negatività espresse dal personaggio politico,specie nell’ultimo periodo dove non ha brillato,certo, per coerenza e linearità,

    non penso che abbia rivali a procida,dove la mediocrità regna sovrana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *