Home > Premiata la EMI al concorso "Green Book" del Pisa Book Festival, con l'Anticasta

Premiata la EMI al concorso "Green Book" del Pisa Book Festival, con l'Anticasta

Con la pubblicazione del libro “L’Anticasta, l’Italia che funziona” di Marco Boschini e Michele Dotti l’Editrice Missionaria Italiana è la prima vincitrice del Premio Green Book istituito dalla fiera dell’editoria indipendente di Pisa.

Il Premio Green Book è la novità della settima edizione del Pisa Book Festival (Palazzo dei Congressi e Stazione Leopolda di Pisa) iniziato
questa mattina alle 11.00, che in sei edizioni è riuscito a salire al terzo posto nella classifica degli eventi editoriali nazionali – subito dopo la fiera di Torino e quella di Roma – e che quest’anno ha deciso di mostrare la sua anima “verde” con l’istituzione di un premio agli editori.

Il Premio Green Book è dedicato all’editore che nel corso dell’anno ha
dimostrato maggiore impegno e dedizione alla causa ecologica e al verde urbano: la casa editrice Emi è nata nel 1973 ed è espressione editoriale dei quindici  istituti missionari presenti in Italia operanti in ogni parte del mondo, liberi da ogni interesse e da ogni commistione con il potere. Negli anni Settanta fu la prima in Italia a sposare e diffondere i temi del No global,
dell’alternativa al neoliberismo, del boicottaggio alle multinazionali, portò
avanti i temi – allora nuovi – della fame nel mondo e della emarginazione
progressiva dei popoli del Sud divulgando i messaggi di Raul Follereau,
Gandhi, Madre Teresa, Helder Camara, Pedro Casaldiga e pubblicando titoli di
Don Milani, Francesco Gesualdi e Alex Zanotelli, nuovi profeti di vita
e di speranza. Gli anni Ottanta furono quelli della denuncia: con la
prima edizione di “Lettera ad un consumatore del Nord” scritto da Francesco
Gesualdi si apre l’ampio capitolo dei nuovi stili di vita che ha coperto tutti
gli anni Novanta ed è ancora in via di sviluppo.

Negli  ultimi anni la casa editrice ha rafforzato il binomio informazione/azione affiancando alla denuncia la proposta di nuovi stili di vita e offrendo strumenti di scelta consapevole per rispondere alle minacce e alle sfide di una società planetaria.

L’Anticasta è tutto questo, gli  autori hanno voluto dare una speranza di cambiamento raccontando l’Italia più ricca di senso, quella fatta di tante persone oneste che si battono ogni giorno per un paese migliore e che stanno già dimostrando con i fatti che le alternative concrete esistono.

Marco Boschini e Michele Dotti saranno presenti alla premiazione durante la conferenza A qualcuno piace verde. Premio Green Book 2009.

Sono intervenuti: Michele Dotti, autore, Padre Giovanni Munari, direttore della casa editrice EMI, Flavia Cristiano, direttrice del Centro per il Libro e la Lettura, Paolo Vernieri (Università di Pisa), Giannozzo Pucci, editore di l’Ecologist, Giuliano Meini (Orti Pisani). Coordina: Pia Pera, scrittrice, giornalista e giardiniera (ortidipace.org).

COMUNICATO STAMPA

Leggi anche: http://www.comunivirtuosi.org/index.php/news/4-news-generica/676-qlanticastaq-vince-il-pisa-book-festival-2009

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *