Home > politica > Procida: Giuseppe Giaquinto rimette le proprie deleghe nelle mani del Sindaco.

Procida: Giuseppe Giaquinto rimette le proprie deleghe nelle mani del Sindaco.

giuseppe giaquintoA vederlo all’opera per organizzare i recenti eventi programmati dall’Amministrazione Comunale,  Sagra del Mare e il Settembre a Procida, nessuno avrebbe mai sospettato che, nell’arco di pochi giorni, Giuseppe (Peppe per gli amici) Giaquinto rimettesse nelle mani di Vincenzo Capezzuto le deleghe (Associazionismo, Istituzione Grancie, agricoltura e rapporti con gli Enti) che lo stesso gli aveva affidato poco meno di un anno fa quando era subentrato in Consiglio Comunale al dimissionario Crisano. “Tante sono le motivazioni – dice Giaquinto – che mi inducono a questa scelta, prima tra tutte il convincimento di essere molto distante da un modo di “fare politica amministrativa”, che ho oggettive difficoltà a condividere e che mi ha creato non pochi imbarazzi.”

Si riuscirà a ricomporre lo strappo?

Potrebbe interessarti

Scala: La Chiaiolella abbandonata dall’Amministrazione

PROCIDA – Il Consigliere comunale, nonché commissario di Forza Italia, Menico Scala, ritorna ad incalzare …

3 commenti

  1. Mariano Cascone

    Solo l’ultimo di una lunga serie di smarcamenti dal modo di dirigere l’amministrazione da parte del Sindaco. Capezzuto è riuscito a far perdere la pazienza pure a Peppe che, per chi lo conosce, è una persona che conta sempre fino a 100 prima di sbottare! Chi sarà il prossimo?! Scommesse aperte..!

  2. Il “politichese”

    è il linguaggio,l’abito degli amministratori procidani.

    Prima di addentrarci in qualsivoglia giudizio,o parere,sarebbe opportuno che il responsabile di qualsiasi incarico amministrativo,dicesse chiaro e tondo,alla cittadinanza,quando si fa una dichiarazione pubblica di dimissione,di dire esattamente ” chi , come e perchè “,altrimenti taccia,che farebbe meglio.

    Colpevolizzare preventivamente il Sindaco,senza conoscere il motivo della ” contesa..”, è ,come minimo,superficiale e poco attento…

  3. Caro Beppe, le dimissioni non servono a niente.
    DEVI FARE UNA DICHIARAZIONE DI SOVRANITA’ INDIVIDUALE.
    POI VEDRAI COME SE LA FARANNO TUTTI ADDOSSO.
    *******ATTENZIONE QUESTO COMMENTO PROVIENE DAI PC DEL COMUNE DI PROCIDA******

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *