Home > Procida: Incontro con Giorgio Formisano

Procida: Incontro con Giorgio Formisano

In questi giorni di luglio con temperature da record, abbiamo avuto modo di incontrare, al fresco del suo belvedere, Giorgio Formisano, noto imprenditore dell’isola di Procida, titolare del lido “La Rotonda” sul Lungomare Cristoforo Colombo, ex Presidente del Consiglio Comunale e componente del parlamentino isolano per le ultime due passate consigliature, da sempre con la passione della politica e riconosciutosi nelle posizioni espresse dal “Popolo delle Libertà” del Presidente Berlusconi.
Negli ultimi mesi, ci dice Giorgio Formisano, è innegabile, e di questo bisogna dare atto alla nuova Amministrazione e alla società che svolge il servizio, che l’isola di Procida, almeno per quanto riguarda l’immagine, la pulizia delle strade, degli spazi verdi e nel complesso del sistema dei rifiuti, ha fatto dei consistenti passi in avanti. Su questo aspetto, precisa Formisano, oltre la mia personale constatazione, lo riscontro quotidianamente dai clienti con i quali ho l’opportunità di parlare nel mio lido e che mi confermano come, rispetto agli anni passati, il territorio sia maggiormente curato anche in confronto ad altre realtà rinomate della Campania. Detto questo, continua Giorgio Formisano, l’economia dell’isola vive un momento particolare con un settore, come quello turistico, che da un lato risente della crisi economica internazionale e della diminuzione del potere d’acquisto degli stipendi, dall’altro è in continua evoluzione con nuove mete che si affacciano sul mercato e con prezzi che, di anno in anno, diventano sempre più concorrenziali. Da questo punto di vista, questo mese di luglio sta concentrando molto del proprio potenziale nei fine settimana mentre durante gli altri giorni tutto si mantiene nella normalità senza picchi di particolare entità. Ad agosto, come del resto per il passato, si preannuncia il tutto esaurito, anche se le speranze di molti operatori sono riposte nell’allungamento dell’estate anche a settembre, tempo permettendo, ovviamente. Perché se è vero che buona parte dei turisti che scelgono l’isola di Graziella lo fanno per il mare pulito, il sole e le spiagge è anche vero che la cultura è un segmento che va incentivato in quanto potrebbe consentire quell’allungamento del periodo lavorativo che, anche se non direttamente i lidi balneari, potrebbe favorire tante altre attività economiche del territorio. Per quanto riguarda il prossimo futuro, precisa Formisano, dopo le mareggiate dello scorso inverno e del recente giugno, come operatori dei lidi di Marina Chiaiolella, abbiamo avuto già diversi incontri con il Sindaco Vincenzo Capezzuto perché si pongano le basi per realizzare opere di contenimento della forza del mare e quindi di protezione degli arenili del Lungomare Cristoforo Colombo.
Non è possibile, conclude Formisano, che nel terzo millennio, con tutte le tecnologie disponibili, l’isola di Procida non possa dotarsi di tutti quei sistemi (vedi scogliere, barriere, etc.) in grado di mitigare la forza del mare e salvaguardare un bene di grande importanza per il territorio.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *